Home » Arte, collaborazioni, Ecosostenibilità, Informazione, Intrattenimento, Mostre, Natura, Scienza » A Milano la mostra “Wildlife Photographer of the Year 2012”

A Milano la mostra “Wildlife Photographer of the Year 2012”

Fino al 18 dicembre, presso il palazzo Minguzzi a MIlano, zona Moscova, è possibile ammirare i bellissimi scatti provenienti da tutto il mondo ad opera dei più talentuosi fotografi naturalisti internazionali che partecipando a quello che è il concorso di fotografia naturalistica più prestigioso al mondo, ne festeggiano così la sua 47esima edizione.

Le fotografie appartengono al gruppo delle 100 vincitrici del Wildlife Photographer of the Year, concorso internazionale di fotografia naturalistica di proprietà del Museo di Storia Naturale e della BBC Wildlife, sponsorizzato dal Veolia Environnement Wildlife Photographer of the Year.

foto Kia 

foto Kia

La prima edizione risale al 1964, eppure oggi, dopo 48 anni, è ancora capace di affascinare chi ha la possibilità di ammirare le opere esposte.
E’ capace infatti di introdurre il visitatore, come fosse un moderno “Alice all’inseguimento del BianConiglio” , in un mondo meravigliosamente fatto da sola natura incontaminata, un viaggio che permette a tutti i partecipanti di ammirare animali, piante e paesaggi nella loro piena autenticità.
Dopo la consueta apertura presso il Museo di Storia Naturale di Londra, le fotografie hanno intrapreso un tour internazionale toccando anche l’Italia.
La giuria internazionale composta da esperti e fotografi naturalisti ha esaminato più di 41.000 scatti provenienti da 95 paesi ed a scattare le fotografie non sono solo stati fotografi professionisti ma anche aspiranti e dilettanti. 
Le categorie in concorso quest’anno sono state undici:
-Animali nel loro ambiente

-Comportamento  animale: uccelli, mammiferi e tutti gli altri animali

-Il mondo subacqueo

-Ritratti di animali

-Natura in città

-Natura in bianco e nero

-Visioni creative della natura

-Paesaggi incontaminati

-Fotogiornalismo

Tre poi i premi speciali: animali in estinzione, interazione tra l’uomo e il mondo naturale e migliore portfolio di sei immagini.
Inoltre tre le categorie Junior riservate a fotografi di età compresa tra 
i 10 e 17anni.

Il premio più ambito del concorso, il Veolia Environnement Wildlife Photographer of the Year, è andato quest’anno a Daniel Beltrá ,fotografo spagnolo, che ha documentato, con “Natura morta in olio”, la catastrofe naturale dovuta all’esplosione del pozzo petrolifero Deepwater Horizon della BP il 20 aprile del 2010 nel Golfo del Messico.

Visitando per la prima volta la mostra molti saranno gli scatti che vi colpiranno:

il rapace catturato da Roy Mangersnes che, posto in controluce, mostra la sua sagoma eterea ma vigorosa ed il fotografo che riesce a catturare la trasparenza delle sue penne come fossero carta velina o le piccole goccioline di acqua marina che cadono verso il basso dalle sue zampe; una lepre che in una tormenta si intravede quasi fosse dipinta su una tela ad olio, nell’ambiente completamente bianco;

una famiglia di ghepardi, cuccioli e mamma, che sosta, giocando, in un ambientazione subsahariana; 

l’ambientazione fantastica che si prospetta davanti all’osservatore che passa dal blu al grigio interrotta soltanto da lampi di rosso provenienti dalle decine di stelle marine rimaste fuori dall’acqua dopo il ritiro delle acque dato conseguente la bassa marea in una ovatta mattina australiana;

un gorilla di montagna che sembra sfidare l’osservatore, forse perché in realtà, leggendo la descrizione posta al di sotto dell’opera, il fotografo, Andy Rouse, stava scattando proprio mentre il gorilla mostrava in tutta la sua potenza la dominanza battendosi il petto …

ma anche molte, moltissime altre certamente vi colpiranno…

Dopo aver visitato la mostra è possibile acquistare il libro (oltre che diversi altri gadgets come segnalibri o cartoline) con tutti gli scatti dei vincitori e dei secondi classificati, libro che viene pubblicato ogni anno dal 1992.

La mostra è quindi visibile fino al 18 dicembre 2012 presso il palazzo Minguzzi in V.Palermo 11 a Milano (MM2 -linea VERDE- fermata MOSCOVA).

Orari: 10 – 19 (chiuso il lunedì)
Ingresso: 
Intero Euro 5,00
Ridotto Euro 3,00 
Bambini 0 – 5 anni ingresso gratuito 
 +Euro 1,00 quota associativa

info http://www.wpymilano.it/

Questo articolo lo puoi trovare anche su greenme

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Print Friendly, PDF & Email

Rispondi