Home » Democrazia e Libertà, Informazione, Libri » ANNA POLITKOVSKAJA

ANNA POLITKOVSKAJA

DIARIO RUSSO 2003-2005
Anna Politkoskaja
Edizione Adelphi
Perchè questo post?
Per onorare, far conoscere a tutti una persona, una donna, una giornalista che scriveva -anche su “Novaya Gazeta“- contro un potere dittatoriale ritornato in Russia! Naturalmente parlo di Anna Politkoskaja, una donna che nonostante le minaccie, le paure “navigava” con la sua piccola barca a remi contro una nave portaerei che è lo stato (Duma) di Putin.

Lei voleva far sapere a tutti ciò che in Russia sta accadendo, tant’è che i suoi libri in Russia non sono mai stati pubblicati! voleva far sapere a tutti che il regime stava e sta mettendo sottoterra la libertà, la civiltà, la democrazia, l’umanità.

Scrive e scrive di persone rapite ad un ritmo quasi quotidiano da agenti segreti di stato dell’FSB (ex KGB) e OMON ( Teste di cuoio), militari, fanno sparire uomini e donne, per il semplice fatto di pensare diversamente dal partito Russia Unita (partito di Putin), scrive di persone torturate, uccise, processate senza un vero motivo, di giudici corrotti, polizia, di neonazzisti lasciati liberi di fare diò che vogliono. Scrive della legge 202 che taglia i fondi ai poveri, ai reduci di guerra, ai mutilati, alle famiglie dei militari morti, agli Eroi della russia, a tutti in pratica. Scrive di Chodorokovskij, di Chamada, di Girenko, di Rybkin, dell’ex spia Aleksandr Litkinenko, che viene poi ucciso in Inghilterra (allora era ancora vivo, ma ora, grazie al suo libro si capisce il perchè dell”omicidio e del mandante…).

Scrive del teatro Dubrovksa, della scuola di Beslan, dell seconda guerra in Cecenia, dell’Inguscenzia.

Scrive e scrive di altri mille e mille esempi purtroppo drammatici; in Russia si è ritornato allo stato di Stalin.

Ma Putin essendo personaggio vicino all’occidente (anche perchè il gas che usiamo viene dalla Russia ), nonostante sia al pari di Hussein e Hitler nessuno lo condanna!
Anna viene uccisa la mattina del 7 ottobre 2006, e naturalmente nessuno indagherà sull’accaduto, i giornali ne parlano per due giorni, poi nessuno ne sa niente, e adesso dopo poco più di un anno nessuno sa neanche chi sia stata!!!

Volevo riportare un frase del suo libro:
“…mi dicono spesso che sono pessimista, che non credo nella forza della gente, che ce l’ho con Putin e non vedo altro. Vedo tutto, io. E’ questo il mio problema. Vedo le cose belle e vedo le brutte. Vedo le persone cambiare la propria vita per il meglio ma che non sono in grado di farlo e che per darsi un contegno continuano a mentire a se stesse per prime, concentrandosi sulle cose positive e facendo finta che le negative non esistano.

Per il mio sistema di valori, è la posizione del fungo che si nasconde sotto la foglia. Lo troveranno comunque, è praticamente certo, lo raccoglieranno e se lo mangeranno. Per questo, se si è nati uomini non bisogna fare i funghi.”
Diario Russo 2003-2005

libro da leggere e riflettere! per quanto mi riguarda rimani sempre nel mio cuore, per la tua tenacia, coraggio e amor per la verità!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Print Friendly, PDF & Email

2 Responses to ANNA POLITKOVSKAJA

  1. Anna Politovskaya è una di quelle figure che non verranno mai dimenticate, simbolo, come Antonio Russo, di morti causate da un regime, quello russo (o sovietico???)che non vorrà mai far venire allo scoperto ciò che accade in Cecenia…le tv tacciono, i giornali pure, tutti i partiti anche. L’Italia deve vergognarsi…nessun politico italiano ai funerali in Russia tranne uno…Pannella….grazie Marco.

    Se a qualcuno interessano notizie sul conflitto ceceno…
    http://www.radioradicale.it
    speciale Antonio Russo.

  2. concordo assolutamente con te…l’odierna russia è in completo sviluppo economico grazie alle riserve di gas naturale e tiene in mano tutta l’europa inoltre visto lo sviluppo dei suoi armamenti è ovvio che una potenza come gli usa non si sognino neppure di “fare un a bella missione di pace”…-cavolo saddam e i suoi armamenti di ditruzione di massa (!)-…detto questo concordo sul sentimento di schifo che provi…perchè lo provo anch’io e…nel frattempo decine di persone spariscono giornalmente nel nulla e centinaia di morti cadono sui territori ceceni…insomma…bello sviluppo di merda …

Rispondi