Autunno… in arrivo!

Questa settimana sono tornata alla normalità, rientrata dalle vacanze passate nelle meravigliose e verdissime Marche, ho iniziato a pianificare, organizzare e gestire posta, eventi, impegni ed appuntamenti ma…

…non per questo mi sono dimenticata di una delle mie più grandi passioni ed allora non appena mi sono concessa una pausa mi sono tuffata nel verde!

 

Con i miei mostri e la mia metà ci siamo concessi una passeggiata nel bosco non lontano da casa (ed ho raccolto così achillea, bardana, sambuco ed ortica)

…una volta tornata a casa quindi ho messo in macerazione ortica, sambuco ed aglio, perfetta soluzione anti cavolaia (ma anche afidi e cocciniglia) , ho messo ad essiccare le radici di bardana e poi mi sono lanciata nella progettazione autunnale…

 

 

Per la serie Do it Yourself (DiY): la ricetta del macerato!

bacche di sambuco (io ne ho prese 6)

3/4 spicchi d’aglio

una decina di piante d’ortica

acqua q.b.

un piccolo secchio

mettete tutto a macerare per una settimana al coperto quindi filtrate ed irrorate le piante usando uno spruzzino (funzionerà anche come fertilizzante naturale!)

Io l’ho preparato per i cavoli ma potete farli per tutto quello che volete proteggere!

Molti pensano che in autunno bisogna abbandonare gardening e passione per l’orto…bene nulla di più falso! a fine estate si può comunque progettare molto… ma partiamo dalle basi.

Quanto spazio ho a disposizione? nel mio caso ho un paio di balconi quindi non essendo molto dovrò gestire gli spazi in modo più che ragionato.

Quest’anno ho deciso di cimentarmi con i cavoli, in forme  e specie diversissime… cavoli broccoli da cimare di volta in volta per avere un raccolto continuo, piccole verze e cavoli ornamentali belli e buoni… poi ho deciso che ai primi di marzo non voglio rinunciare ai mervaigliosi colori delle viole quindi ho seminato viole mammole, viola cornuta e viole del pensiero in ogni colore possibile ( o quasi)…

Dato che però sono una fiera orticoltrice urbana non potevo farmi mancare  prezzemolo, rucola e cicorietta da taglio  così da avere raccolti continui durante i mesi più freddi.

Come dico spesso infatti “un balcone non é solo un piccolo spazio ma tutto quello che si può immaginare ed ancora di più!”

I semi li avevo, la terra pure, i vasi anche… l’unica cosa che ho dovuto acquistare é stata dell’argilla espansa (insomma questione di un paio di euro e via!)

Sono andata dal fioraio e lì solo soletto c’era un piccolo minuscolo Ficus benjamina…insomma non me la sentivo proprio di lasciarlo lì e ho deciso di portarlo a casa con me ed ora é accanto alla mia scrivania, davanti alla finestra che fa compagnia alla piccola orchidea mini che mi hanno regalato settimana scorsa.

Ho provveduto a trapiantare entrambi ed ora felici sembrano dire “…Ah finalmente a casa!”

Beh, non pensiate che le piante non comunichino, mi raccomando, perché davvero non avreste idea di quanto potreste sbagliare!

Numerossisimmi studi dimostrano che le piante comunicano tra loro tramite segnali, segnali che però non vengono inviati e gestiti come faremmo noi (magari tramite la parola! ) ma grazie ad ormoni e sostanze volatili che tramite il vento possono raggiungere gli altri individui.

Un esempio sono i segnali biochimici che attivano il “sistema immunitario” di piante sane che però si trovano nei pressi di piante malate oppure segnali che vengono mandati da grandi alberi mentre vengono tagliati agli alberi circostanti… insomma il mondo vegetale é più ricco e complesso di quello che la maggior parte di noi crede!

Io adoro le piante e le ritengo anni luce evolutivamente avanti a noi… se vi interessa l’argomento vi suggerisco il bel bel libro “Verde brillante- sensibilità ed intelligenza del mondo vegetale” di Stefano Mancuso ed Alessandra Viola Giunti editore (io ne ho letto la recensione, ne ho sentito parlare ed ora lo sto aspettando impazientemente!)

Ho scoperto poi una cosa che non sapevo: le orchidee fotosintetizzano anche dalle radici, per questo vengono vendute in vasi trasparenti e per questo in natura sono ancorate su tronchi e apparati radicali di alberi e piante.

Devo dire che le orchidee mi hanno sempre affascinato, forse anche grazie agli innumerevoli studi  sui loro sistemi adattativi ma forse, anche solo per caso, non ne ho mai posseduta una. Ora per causa di forza maggiore devo imparare a gestirla.

Volevo segnalare poi un paio di cose: innanzitutto il Baratto di semi- 2° edizione che si é chiusa il 15 agosto ( la chiusura delle iscrizioni é stata posticipata causa vacanze) preparate i semi perché a breve riceverete il vostro Partner-barter…

…e poi  ci tenevo a condividere una bella notizia… la nuova collaborazione con il magazine Blossom zine, magazine completamente gratuito, digitale e davvero molto grazioso!

 

Scriverò la rubrica “Pillole dalla terra” quindi se volete segnalarmi qualcosa non esitate a scrivermi e potreste trovarlo sul prossimo numero!

Per chi non lo conoscesse ecco qui il nuovissimo numero autunnale…

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Print Friendly, PDF & Email

2 Responses to Autunno… in arrivo!

  1. Grazie per la ricettina del macerato, lo proverò sicuramente visto che anch’io ho trapiantato vari cavoli.

Rispondi