Categoria: Salute

Slow juice, estratto o cibo vivo: la rivoluzione in un bicchiere

Tweet Questo post nasce dopo un lunghissimo lavoro di ricerca, stesura ed esperimenti su campo. La mia mente scientifica mi ha suggerito il modus operandi perfetto per scoprir tutto ciò che di utile esiste in fatto di estratti, estrattori, slowjuicer o comunque vogliate chiamare questa rivoluzione tutta veggie. Ebbene, per onestà intellettuale, non posso esimermi dal confessare che il virus degli estratti mi è stato inoculato in maniera irresponsabile da una coppia di amici che, inaspettatamente, ha deciso di acquistare […] read more…

Deodorante diy ad ognuno il suo: cinque ricette tutte da fare e provare

Tweet Diciamocelo, ci sono miliardi di ragioni per cui l’autoproduzione è un’esperienza meravigliosa: ci mettiamo in gioco, sperimentiamo, capiamo che la maggior parte di quel che usiamo tutti i giorni in realtà è davvero qualcosa di molto semplice da realizzare, riduciamo sensibilmente quello di cui abbiamo bisogno in maniera naturale, automatica ed indolore quasi senza accorgercene e, in ultimo, risparmiamo un’enormità di quattrini. Ma se vogliamo davvero analizzare i vantaggi della scelta del far da sè uno di questi rimane […] read more…

Le app #vegansofig free che proprio non puoi farti scappare

Tweet Diciamocelo, che gli smartphone ci abbiano facilitato la vita (e alle volte anche sequestrata) è pura verità, ma come sempre non dimentichiamo che il vero significato degli oggetti risiede nel modo d’uso degli stessi e non nelle loro funzioni tecnologiche più avanzate. Ci insegnano i nostri cugini che un bastone può essere utilizzato in molti modi anche, ad esempio, per porre fine alla fame più nera e raggiungere il cibo tanto agognato e non solo (come invece verrebbe da […] read more…

Biscotti proteici vegan al cioccolato

Tweet Ricetta (testata!) di biscotti proteici vegan al cioccolato (nella foto vedete il prima ed il dopo cottura 🙂 ) L’avevo postata qualche settimana fa sul mio profilo Instagram e finalmente eccola qui per benino. La ricetta è davvero semplice e permette di ottenere dei biscotti soffici, un ibrido tra tortine e biscotti insomma. Le proteine vegan che ho deciso di usare sono quelle che si trovano su bulkpowders, dolcificate solo con Stevia quindi prive completamente di dolcificanti sintetici come […] read more…

Nutrizione naturale? colorata di biodiversità

Tweet Chi si avvicina per la prima volta alla cucina ed al “lifestyle” Veg -an o -etariano la prima domanda che sente dentro la sua testa è  “…e ora? mangerò solo insalatina ed hamburger di soia?” Ecco, per sfatare i miti-maledizioni che circondano questa scelta, che può essere fatta in virtù di ragioni molto diverse (quella etica infatti ormai non è più la ragione unica ma molte sono le persone che scelgono di abbandonare cibi di origine animale per ragioni […] read more…

Ceretta araba zucchero e limone ecobio fatta in casa

Tweet Rendere la pelle liscia e vellutata non è mai stato così facile (ed economico). Dimenticate le cerette di cera petrolifera che si impiatricciano e che costano un occhio della testa e dimenticate anche le cere orientali a dieci euro per barattolino questa è una delle cerette più dolci, pratiche, economiche e goduriose che potrete trovare in giro. Non solo, la potrete preparare da voi soltanto utilizzando tre ingredienti: zucchero bianco, acqua e succo di limone. La ricetta è praticamente […] read more…

Ed i pesticidi son serviti

Tweet   Inizia tutto quando un giorno mi trovo tra le corsie del supermercato dietro casa, una nota catena molto diffusa in tutta Italia. Mi accorgo infatti che sui cartelli dove vi è esposto il prezzo e l’origine per alcuni tipi di frutta, come quella tropicale o gli agrumi, c’è anche un’altra piccola scritta che dice “trattato con …buccia non edibile”. La cosa non mi sorprende molto, non trovandomi in presenza di frutta e verdura biologica, ma certo non mi […] read more…

Quando dar fiducia ai nostri sensi è la soluzione più intelligente

Tweet Qualche tempo fa mi sono imbattuta per caso in un tweet che mi ha lasciato decisamente perplessa. Il tweet in questione, che citava un “allarme di Coldiretti”, proveniva da una nota autrice green ed esprimeva sgomento per il fatto che un italiano su due consumasse senza la benchè minima paura alimenti ben dopo la data di scadenza indicata sulla confezione. Bene, quando l’ho letto non solo mi sono sentita bacchettata ma in effetti quest’ammonimento mi ha permesso all’istante di […] read more…

Dalla natura per noi (addio vene con manie di protagonismo!)

Tweet A settembre, e chi mi segue su Instagram (canale che per un bel periodo ho preferito a tutti gli altri) lo sa già, ho postato la foto delle “castagne matte” insomma i frutti dell’ippocastano promettendo ricettina. Questo perchè ne ho raccolte una buona quantità per sperimentare il gel per vene e capillari fragili che avevo chiamato “gel per vene con manie di protagonismo”… la ricetta originale la vidi la prima volta qualche anno fa nel bel programma “Grow your […] read more…

Argilla: proprietà ed usi

Tweet Sono finalmente in vacanza e sì… ebbene sì, mi ero ripromessa di non scrivere… beh almeno per la prima settimana ma…la voglia era davvero troppa e così ora in una calda mattinata d’inizio agosto, dopo aver fatto colazione, giocato con i miei piccoli mostri e sorseggiato una limonata fresca mi ritrovo seduta sotto gli alberi con un dolce sottofondo di uccellini …ma ho comunque deciso di abbandonare il mio piccolo buon proposito… Tutto questo perché, finalmente con molto tempo […] read more…

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Sono finalmente in vacanza e sì… ebbene sì, mi ero ripromessa di non scrivere… beh almeno per la prima settimana ma…la voglia era davvero troppa e così ora in una calda mattinata d’inizio agosto, dopo aver fatto colazione, giocato con i miei piccoli mostri e sorseggiato una limonata fresca mi ritrovo seduta sotto gli alberi con un dolce sottofondo di uccellini …ma ho comunque deciso di abbandonare il mio piccolo buon proposito…

Tutto questo perché, finalmente con molto tempo a disposizione, sono riuscita a fare un punto chiaro sul mio quaderno di ecocosmesi e cure naturali fai da te… oltre a “Donne che corrono coi lupi” (lettura che però non ho ancora iniziato davvero a leggere…) in vacanza mi sono portata un po’ di “materiale da lavoro” libri, appunti e quaderni che negli anni sono diventati sempre più sgualciti sì, ma anche sempre più ricchi…

Ed allora la mia piccola borsa delle stranezze (come l’ha chiamata un’amica prima di partire…) quest’anno ospita il libro di Dafne Chanaz “Fare in casa cosmetici naturali”, “Belle senza paura” di Dawn Mellowship, “Il tuo sapone naturale” di P.Garzena e M.Tadiello, i due bellissimi mini prontuari della Urra di aromaterapia e di piante officinali ed il bel manuale “Erboristeria tutor” sempre della Urra (ultimissimo acquisto…).

Poi certo ad arricchire il tutto c’è sempre il mio fidato portatile (con il mondo in connessione), il mio hard disk esterno (con files ed appunti sempre a portata di mano!) ed il mio quaderno degli incantesimi (…nome sempre dato dalla stessa amica sopra citata…)

Data la vastità dell’argomento negli anni mi sono interessata via via a cose sempre connesse tra loro ma allo stesso tempo diverse… la mia prima sperimentazione é stata quella degli oli e dei macerati, lavori che danno a mio avviso il massimo di soddisfazione con pochissimo dispendio di energie, poi é stata la volta degli unguenti e delle pomate, perfette perché durano a lungo, sono semplici e soprattutto  versatilissime, infine i tanto adorati saponi per poi arrivare alle creme vere e proprie (quelle più difficili da comprendere perché richiedono appunto l’aggiunta di acqua nella loro formulazione e quindi di conservanti).

Non sono un’erborista ma i miei studi in biologia certo mi aiutano a comprendere molto bene i difetti e le migliorie da fare, inoltre il tutto viene guidato dalla mia enorme passione, iniziata fin da quando avevo 12 anni, per tutto ciò che é erbe officinali, cosmesi naturale e fai da te ed in generale mi permette di sentirmi a mio agio con le nuove preparazioni che di volta in volta scopro inducendo a lanciarmi in sempre nuovi esperimenti.

Rileggendo, per esempio, uno dei manuali sopracitati mi sono ricordata di un aneddoto della mia adolescenza che avevo completamente rimosso: quando avevo 15 anni ero diventata amica della proprietaria dell’erboristeria vicino alla mia scuola.

Un giorno ricordo che ero andata da lei a prendere dell’argilla che solevo usare come base per le maschere per il viso e per il corpo. Ricordo che mi spiegò quanto la natura fosse meravigliosa dando a della “comune terra”, come molti potrebbero considerarla, così tante proprietà… fu proprio lei a consigliarmi una ricetta per uso interno che ancora oggi pratico (la potete trovare più avanti!)

Da allora infatti, in casa mia ho sempre argilla verde ventilata e caolino …ed ora anche questo piccolo ricordo mi ha dato la possibilità di comprendere, rifacendomi alle parole di quell’amica, quanto la natura sia davvero completa e fidata.

Questo mi é venuto in mente rileggendo la parte sulle argille nel manuale della Urra di Luca Fortuna, questo piccolo ma davvero ben fatto manuale che spiega a grandi linee quello che é bene sapere per avere un’infarinatura in fatto di cure naturali pratiche, recita così: “…le argille derivano da rocce particolari dette feldspati…i principali elementi contenuti in esse sono silicio, alluminio, titanio, ferro, magnesio, sodio, potassio…vengono utilizzate da millenni per una molteplicità di impieghi…le virtù delle argille sono: potere assorbente, di fissazione (neutralizza tossine e sostanze tossiche, virus e batteri), catalitico (velocizza processi fisiologici velocizzando i tempi di guarigione), cicatrizzante (stimola la rigenerazione dei tessuti), detossificante, antiradioattivo (la bentanite é in grado di assorbire la radioattività di un organismo animale contaminato)…”

Ma, per passare alla pratica, ecco come le uso io:

il caolino, o argilla bianca, essendo l’argilla più pregiata (non é facilissima da trovare, generalmente infatti nelle erboristerie troverete sempre quella verde ma non sempre questa!) è quella più riccca di silicio ed alluminio é ottima per pelli miste e grasse (come la mia!), la uso per impacchi e maschere per il viso o per la schiena e mi aiuta a regolare l’attività delle ghiandole sebacee ma ancora la uso anche per fare il dentifricio!

L’argilla verde ventilata é quella più purificata e la uso su ferite e ponfi, velocizza la rigenerazione dei tessuti e disinfiamma e per uso interno la uso come rimineralizzante (é riccchissima di calcio, magnesio, silicio, manganese e ferro) é un detossificante naturale (perfetta per esempio quando siamo “a dieta” o dopo una malattia) e inoltre stimola la circolazione linfatica aiutando così a rimuovere le tossine dal corpo.

L’argilla verde invece é quella più adatta per applicazioni locali nel caso di botte e contusioni (slogature, dolori articolari, contusioni) oppure, se addizzionata ad oli e oli essenziali é adatta per impacchi sul corpo (per esempio su fianchi e  glutei) come anticellulite e drenante (pulendo la pelle e stimolando la circolazione!)

A livello pratico il caolino é un’argilla bianchissima, la verde é verde ed a granulometria media, quella verde ventilata invece é molto fine quasi impalpabile simile al caolino.

L’uso è semplice: usando sempre cucchiai in legno e ciotole in vetro (mai usare il metallo e la plastica!!!) si miscela la quantità di argilla che ci serve con acqua o meglio ancora con idrolati o infusi fino ad ottenere una densità dell’impasto tipo “maionese”.

Quindi si aggiungono oli e/o oli essenziali e si applica su viso/corpo/capelli…insomma dove vogliamo…

 

Dove le trovo? in erboristeria o QUI e QUI

Ricette utili (insomma cosa ne faccio io…)

Maschera purificante viso pelle mista/grassa

Caolino circa 50g

idrolato di Rosmarino q.b

olio jojoba 1 cucchiaino da caffé

o.e. di Tea tree 5 gtt

miscelate per bene il caolino e l’idrolato fino a rendere il composto omogeneo, aggiungete l’olio, mescolate, quindi aggiungete l’olio essenziale, mescolate nuovamente ed applicate la mascera sul viso pulito ed asciutto.

Rimuovete prima che la maschera si secchi sciacquando con acqua tiepida quindi applicate sul viso con movimenti circolari un paio di gtt di olio di jojoba.

 

Impacco per dolori articolari e/o contusioni

Argilla verde 200g

acqua q.b

olio Calophylla 1 cucchiaio da té

o.e. Alloro 5gtt

o.e. Rosmarino CT canfora

miscelate per bene l’argilla con l’acqua fino a rendere il composto omogeneo, aggiungete l’olio, mescolate, quindi aggiungete gli oli essenziali, mescolate nuovamente ed applicate sulla zona dolente.

Fate agire dai 30 ai 45 minuti

 

Soluzione detossificante e rimineralizzante

1 bicchiere di acqua

1 cucchiaio di argilla verde ventilata

1 notte

Mettete l’argilla in un bicchiere, versate l’acqua e coprite con un piattino da caffè

lasciate a riposo per l’intera notte.

la mattina appena svegli senza mescolare bevete il liquido

procedete così tutte le mattine per 15 giorni

 

Impacco detossificante/anticellulite cosce e glutei

argilla verde 200g

té verde q.b

o.e. ginepro 10gtt

o.e. cipresso 10gtt

o.e. cedro 10gtt

olio di Rosa mosqueta 1 cucchiaio

miscelate per bene l’argilla ed il té verde fino a rendere il composto omogeneo, aggiungete l’olio, mescolate, quindi aggiungete gli oli essenziali, mescolate nuovamente ed applicate la mascera su cosce e glutei.

Rimuovete dopo 30-35 minuti.

 

E questa, ricordiamoci, che é solo “Terra”!