Home » Autoproduzione, DIY, Salute, Tutorial ecocosmesi » DiY: Pasta all’ossido di zinco o pasta hoffmann fatta in casa

DiY: Pasta all’ossido di zinco o pasta hoffmann fatta in casa

Ebbene: seconda sperimentazione, questa volta un pochino più complicata ma nulla che non si possa fare.
Questa crema è perfetta perché ha proprietà disinfettanti ed antibatteriche grazie alla presenza dell’ossido di zinco al 20%, è antimicotica, funziona come filtro fisico ai raggi UV ed è ottima in caso di pelle irritata, infiammata o in caso di acne o problemi di pelle come irritazione, arrossamenti, eczemi.

Ecco cosa vi servirà per prepararla:
fase A: burro di karitè bio 5g, macerato di calendula (io l’avevo preparato alcune settimane fa) 40g, emulsionante Cire émulsifiante Olive Protection 8g

fase B: acqua demineralizzata 26,4g

fase C: ossido di ZINCO 20g

fase D: conservante cosgard 0,6g (20gtt) (INCI:Benzyl alcohol, Dehydroacetic acid, Water….come vedete è l’unico componente sintetico e nel biodizionario ha un pallino giallo per il Benzyl alcohol ed un pallino giallo per il Dehydroacetic acid è l’unica cosa che è gialla nella composizione e comunque viene usato in quantità minima!)

Cosa dovete fare:

-sciogliete a bagnomaria il burro di karité e l’emulsionante quindi aggiungete il macerato di calendula al burro e continuate a scaldare

-in un’altra ciotola, mettete la fase B cioè l’acqua e scaldateanch’essa a bagnomaria

-quando le due fasi sono alla stessa temperatura (circa 70°C) rimuovere le ciotole dal pentolino ed aggiungete la fase C cioè l’ossido di zinco alla fase B (acqua), mescolate per benino per formare una pasta uniforme

-ora versate questo composto (ossido+acqua) lentamente e gradualmente nella fase A (burri ed olii) mescolando continuamente fino a quando la miscela diventa spessa e ben omogenea

-senza smettere di mescolare mettere la ciotola a bagnomaria in un pentolino di acqua fredda per accelerare il raffreddamento e mescolare ancora per alcuni minuti

-infine aggiungete la fase D (conservante) e mescolare bene quindi trasferite il composto nel vostro vasetto (io ho usato uno di quelli che contengono le marmellate in hotel, di quelli piccini in vetro…lavato e sterilizzato facendolo bollire in acqua e passato infine con alcool rosa!) ed il gioco è fatto!
avete preparato la vostra crema all’ossido di zinco!
facile, no? 🙂

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Print Friendly

Rispondi