Home » Autoproduzione, collaborazioni, Ecosostenibilità, Natura, Oggetti utili » Esploratori di verde perduto

Esploratori di verde perduto

thanx to guerrillagardening.org

Primo articolo scritto per la collaborazione con “La Foglia-ecoagenda di Roma“:

Se quest’estate vi siete trovati vaganti per città spopolate vi sarete anche accorti delle enormi possibilità che vuoti agghiaccianti senza vita possono donare a chi sa’ osservare.
Quel che ognuno di noi dovrebbe fare è appropriarsi di spazi comuni cogliendo possibilità all’interno delle nostre città. Nel farlo però è bene rendere partecipi dell’impresa anche amici, conoscenti rendendo spettatori di spettacoli entusiasmanti ed inaspettati ignari passanti che nel breve tempo di una notte vedranno crescere e vivere vegetali meravigliosamente posati come per incanto dove prima nulla c’era…questa la rivoluzionaria pratica nata nel 1973 a New York
che ha come capitale Londra e che sta spopolando anche da noi senza limiti di età, estrazione sociale o interessi …è la guerilla gardening!

La guerrilla gardening necessita però di occhio furbo e pensiero acuto, và fatta esplorando il territorio urbano come un esploratore alla scoperta di arcani misteri!
Una delle ultimissime novità che è possibile usare per farla sono le bombe di semi: palline di argilla contenenti un mix di semi ad alta germinabilità e pensate per trattenere il seme in un ambiente iperidratato raddoppiando così la germinabilità dei semi in esse contenute.
Le seed-bomb sono quindi perfette per attacchi di guerrilla gardening mordi e fuggi perché possono esser lanciate anche “in corsa” permettendo attacchi di verde ovunque…
Insomma le regole base per un perfetto attacco di guerriglia verde sono: cercare luoghi poveri di verde e vita, organizzare un team di guerriglia, armarsi con attrezzi adatti, semi,bombe di semi, piante, fiori e agire veloci, efficaci e l’attacco verde è servito!
La cosa più facile è preparare da voi le vostre bombe di semi facendo palline di argilla con inseriti piccoli semini e pian pianino dopo un po’ di pioggia potrete ammirare il vostro “attacco” in tutto il suo splendore!

 Consigli utili per delle bombe perfette?
1) scegli semi piccoli (quelli grandi rompono la bomba una volta che è asciutta!)
2) scegli semi di piante che hanno grande facilità di coltivazione e grande resistenza, meglio se di specie spontanee o commestibili
3) usa dell’argilla secca (reperibile per produrre piccoli oggetti artistici in qualunque negozio!) o del terreno argilloso secco
4) usa del buon compost (magari autoproducitelo anche se hai solo un balcone!)
5) ora mixa 3 parti di compost, 5 parti di argilla, 1 parte di semi e 2 parti di acqua e fai delle piccole palline tra le mani…come delle piccole polpettine!
…e voilà le vostre bombe di semi son pronte!
Se siete di Torino questo è il vostro gruppo altrimenti qui potete trovare tante info utili e foto degli attacchi fatti nelle varie città d’Italia! Buoni attacchi verdi a tutti!

QUI poi ne avevo parlato in occasione del distributore di seed-bomb!
Qui un estratto dal libro “Guerrilla Gardening: Manuale di giardinaggio contro il degrado”…
Qui qualcosa che potrebbe esservi utile…e di seguito un video molto carino trovato su YouTube…magari da sperimentare in una giornata con bimbi o amici!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Print Friendly, PDF & Email

Rispondi