Home » 4chiacchere, Ecosostenibilità, Iniziative Veg, Intrattenimento, Tutorial compost » “Fà la cosa giusta 2011” per chi c’èra e per chi non c’èra!

“Fà la cosa giusta 2011” per chi c’èra e per chi non c’èra!

E finalmente è primavera! Io adoro la primavera perchè finalmente c’è il sole e poi si può seminare e vedere delle pianticelle piccine piccine diventare grandi e ricche di fiori e frutti e poi inizia a fare un po’ più caldo e per una che adora il sole questo è l’inizio del periodo migliore che andrà a trovare il suo culmine verso maggio-giugno ma…andiamo per ordine….prima di scrivere qualcosa sulle semine del periodo e sull’organizzazione del balcone e sulla preparazione alla stagione del sole con tutte le attività meravigliose che ne concernono non posso esimermi dal raccontare tutto (ma proprio tutto) sulla fiera “Fà la cosa giusta” di quest’anno!
Quest’anno, come molti di voi ormai sanno (e forse vi siete pure stufati di sentirlo!), tenevo il laboratorio su come autoprodursi la compostiera autosufficiente da balcone e perciò a dir la verità i miei tempi di visita a causa proprio del laboratorio si sono drasticamente ridotti causa anche e soprattutto lavoro e preparazione laboratorio…ma come si dice “chi si accontenta gode”, quindi mi sono accontentata è mi piaciuta da pazzi!

però, prima di tutto, voglio aprire una parentesi: chi segue il blog si sarà accorto che da qualche giorno ho smesso di raccontare quello che sta succedendo a Fukushima e voglio chiarire per quale ragione l’ ho fatto:

1°ragione) potete leggere da voi, sentire, vedere attraverso canali ufficiali e ufficiosi di come la situazione precipiti di ora in ora, di minuto in minuto e tra vent’anni potrete trarre da voi le conseguenze, come poi è possibile vederle oggi dopo Chernobyl ;
2°ragione) ogni volta che scrivevo un post a riguardo (proprio come avevo fatto per il disastro causato dalla BP) stavo male perché questo mi impegnava col cuore oltre che con la mente ed ogni volta si sbriciolava in miliardi di minuscoli pezzettini e sentire gente che ancora oggi dopo il disastro insiste e prosegue dicendo che “il nucleare è una fonte incommensurabile” e bisogna solo “fare più attenzione” mi fà imbestialire e se scrivo di questo ancora una volta giuro esplodo!
3°ragione) tra quello che accade a Fukushima, quello che sta accadendo nel nord Africa e quello che accade qui da noi se non mantengo un pezzetto di isola felice qui in questo spazio virtuale penso che non potrò mantenerla da alcuna altra parte…quindi scusate ma almeno per ora scriverò di altro.
Questo però, tengo a specificarlo e sottolinearlo, non significa che io non mi informi nella realtà, che non me ne interessi o che la mia idea sul nucleare, sulla guerra, sulle potenze economiche e sullo sfruttamento sociale e ambientale sia cambiata: ero atterrita e disgustata, sono atterrita e disgustata.
Ah, e sono CONTRO il nucleare, se  fosse necessario ricordarlo.

Chiusa parentesi.

Allora, come dicevamo…la fiera è stata come al solito meravigliosa e quest’anno forse anche di più!
Per la prima volta ci sono andata di venerdì, dato che solitamente la visitavo la domenica…all’inizio devo proprio ammetterlo essendo in 4 a parteciparvi ed essendo addobbati da cartelloni, bidone e arnesi vari necessari per il laboratorio e sapendo che all’uscita della fiera i nostri “addobbi” sarebbero magicamente raddoppiati grazie a acquisti e reperimenti,  ci eravamo quasi decisi ad andarci con l’auto (seppur a gpl e a “pieno carico”) poi però 3 fattori ci hanno fatto cambiare idea:
-chi guida nel traffico mattutino di Milano?
-chissà dove posteggeremo e chissà quanto ci costerà!
-e non in ultimo: ma che ecologia è quando treno e metro sono lì solo ad aspettarci?!!!

qui potete ammirare Compy (la mia compostieraStar) che si gode il viaggio in treno regionale con il solito “molestatore dei treni”!^__^

…ragion per cui: biglietto A/R del treno+ biglietto A/R di metro+ 4 passi dalla metro alla fiera = arrivo in fiera in perfetto orario, no stress, sì velocità, sì economia, sì ecologia! Che volevamo di più!??
…e poi come si dice?… chi ben comincia è a metà dell’opera!no?

Essendo un’orario insolito-ossia non di punta- c’è da dire che il viaggio è stato rapido e una volta raggiunto l’ingresso della fiera  la prima cosa che abbiamo notato è stata la quantità di giornalisti e di scolaresche (fattore che nessuno di noi aveva minimamente preso in considerazione prima di ritrovarci immersi in orde studentesche!)
Passati a prendere il nostro pass dalle volontarie carinissime e parecchio oberate all’ingresso siamo entrati come si entra in una tomba egiziana appena scoperta: con felicità e stupore e con un “ohhh” collettivo abbiamo raggiunto il piano superiore dove erano dislocati i 2 padiglioni, infatti i 2 padiglioni della fiera quest’anno erano sullo stesso piano e questo è sembrato a tutti noi che avesse ridotto di un pochino gli spazi ma forse è stata solo “un’illusione ottica” perché gli spazi erano ben suddivisi in aree tematiche e in ogni area c’era uno spazio cultura ossia dove si svolgevano laboratori, incontri, relazioni. Che meraviglia!

Tutt’intorno poi c’erano gli stand classici di “fà la cosa giusta” e quindi “Il portale del sole”, “Muscolo di grano”, “la bottega della luna”, “Vegusto”,”green road”, “ciclobby”, “Vitadacani”, “Oipa”, “save the dogs” ma anche molti molti altri che non voglio star qui ad elencare perchè basta che clicchiate QUI  e vi potete scaricare in pdf il catalogo espositori 2011 oppure basta che andiate sul portale della fiera per trovarli tutti!

“due magnifiche ragazze che mi hanno finalmente svelato i trucchi della pasta madre”

Quello che invece voglio riportarvi è la bell’esperienza di conoscere  qualcuno che ancora non conoscevo, almeno di persona, un’amico meraviglioso che mi ha supportato con il cuore e la gioia, due magnifiche ragazze che mi hanno finalmente svelato i trucchi della pasta madre e che dal mio ritorno dalla fiera finalmente posso dire di esserci riuscita anch’io in quest’ardua impresa “spargendo il verbo” e la pasta madre (che ho già regalato 2 volte dal mio ritorno!:) ) a chiunque ne sia interessato (ma questo è un’altro post!), e poi ancora una nuova amica che ora porterà una buona collaborazione, e poi chissà…
La mattinata è passata oggettivamente tra chicchere e sbirciatine ma con la tensione in corpo devo essere sincera che non sono riuscita a godermela a pieno!
All’ora di pranzo abbiamo optato per cucina vegana e vegetariana e così cous cous di verdure per me, spaghetti di soia per la mia dolce metà, lasagne vegetariane per una delle mie 2 amiche e la mia amica più furba di tutti la sua schiscetta con quinoa e verdure (^__^) il tutto accompagnato da freschissima acqua “pubblica”!!!aaaa…che goduria!
Dopo il pranzo avvicinandosi il “gran momento” siamo andati nello spazio assegnatomi e abbiamo iniziato ad allestirlo…

mano a mano le persone iniziavano ad avvicinarsi, qualcuno si è seduto, qualcuno ha chiesto informazioni, alle 14.30 o giù di lì il laboratorio è iniziato ed è iniziato
esattamente con una frase che non avevo minimamente calcolato ma che mi è venuta in mente in quell’istante: “Ciao a tutti, io sono Kia…perchè avete deciso di partecipare al laboratorio?”
non so’ perché mi è venuta in mente, forse per rompere il ghiaccio, forse perché ero talmente nervosa che se non avessi improvvisato non sarei riuscita a proseguire, fatto sta che da lì il laboratorio è iniziato e dopo dei disagi tecnici di audio (non si sentiva nulla!) ho dovuto (mio malgrado!!!) mettere il microfono (odio i microfoni!) e a parte un po’ di fastidio iniziale poi tutto è andato per il meglio…

dopo una necessaria parte teorica sono passata alla costruzione esemplificativa i partecipanti hanno iniziato con le domande e il clima si è fatto molto più colloquiale…è stato meraviglioso!

Ma non vi ho detto che ho conosciuto anche Alchemilla!!!^___^ che meraviglia!chiedo scusa anzi anche a lei se magari le sono sembrata un po’ “di fretta” ma la tensione era tanta e forse non sono riuscita a trasmettere abbastanza chiaramente la mia gioia, quindi scusami tanto!E’ stato meraviglioso poterti conoscere dal vivo!^__^
Il laboratorio quindi è stato un successone, essendo il mio primo di fronte a così tanta gente ero parecchio nervosa ed emozionata ma credo di essermi arrovelata più del necessario infatti è stata piacevole e a quanto segnalato nei questionari che ho gentilmente chiesto a chi voleva di compilare a quanto pare è anche piaciuto (cosa da non sottovalutare per evitare l’autocommiserazione!^__^)
Forse devo proprio ammetterlo sono stata un pochino lentuccia con le spiegazioni teoriche ma non me la sentivo di mandare allo sbaraglio chi di lì a poco avrebbe iniziato a compostare per la prima volta!
Nel complesso quindi il laboratorio è stato all’interno delle 2 ore prestabilite (da notare avevo dimenticato l’orologio e sono andata a “occhio”), ci sono state parecchie domande dai partecipanti come detto e questo per me è stata forte fonte di gioia e di ispirazione visto che partirò proprio da quelle per modificare, migliorare e incrementare i prossimi laboratori (tra cui uno…ancora in fase di definizione… a Milano la settimana dal 12 al 17 aprile).
Una delle tante domande che mi ha colpito è stata quella di un partecipante che mi ha chiesto se fosse “legale” compostare o se si trattasse di smaltimento rifiuti “illegale”?
Devo essere sincera rispondendo a logica mi sono detta: 
primo) compostare vuol dire riciclare e quindi non gettare cioè non fare immondizia e ciò non significa smaltire; 
secondo) la quantità di un compostaggio domestico è talmente minima che anche volendo non potrebbe causare disagi tanto più che nel momento in cui malauguratamente ci si imbatte in qualche situazione anomala si può facilmente riporre nell’umido il tutto e finisci lì, quindi a rigor di logica non può essere illegale.
Lì per lì la mia risposta è stata quindi “certo che sì”, poi però non completamente felice della mia risposta, perché effettivamente era una cosa a cui non avevo minimamente pensato escludendone a priori la possibilità della sua illegalità, una volta tornata a casa ho cercato in lungo e in largo e quello che sono riuscita a trovare è stato  QUESTO REGOLAMENTO  del comune di Fucecchio (come esempio) quindi quello che ho capito che legalmente dipende ovviamente dal regolamento comunale ma è anche vero che come tutti gli altri regolamenti che fin ora ho trovato nessuno vieta di compostare la frazione VEGETALE perchè è quella oggettivamente che non causa problemi igienico-sanitari al contrario di quello che potrebbe accadere se si compostasse derivazione animale, io quindi mi sono “armata di santa pazienza” e cercando sul sito del mio comune ho trovato il regolamento sui rifiuti e sulla loro raccolta e l’unica cosa che ho trovato di potenzialmente interessante è stata questa dicitura:
Quindi leggendole l’ultimo punto ne deduco che il mio comune sia ben propenso al compostaggio domestico favorendo la promozione…insomma sono una buona cittadina! (ovviamente mantenendo tale pratica all’interno di normali norme igienico-sanitarie, per far questo infatti ogni qual volta spiegherò come attuare il compostaggio domestico INSISTERO’ MOLTO DI PIU’ SULL’IMPORTANZA DI COMPOSTARE SOLO RIFIUTI VEGETALI !!!)
Inoltre sul sito della mia provincia ho trovato questo PRONTUARIO al compostaggio domestico e quindi ne deduco altresì la voglia di incentivare i cittadini al compostaggio domestico e quindi l’impossibilità che tale pratica sia illegale…
…ma ancora non sono riuscita a trovare il “piano provinciale per la gestione dei rifiuti ” del mio comune e la cosa mi fà innervosire!
Cercando cercando però ho trovato questo meraviglioso MANUALE che ho deciso di stampare e infilare nelle cassette di tutto il mio palazzo visto che (e questo mi fà davvero irritare!!!) qualcuno insiste a non differenziare (Grrrrr che nervi!!!) magari così chissà che finalmente capirà che la carta và con la carta ed il vetro con il vetro e non nell’indifferenziata!!!
Quello che poi vi consiglio di leggere è QUESTO !
Il mio contatto in fiera, il gentilissimo Fausto mi ha comunicato che a quanto pare è davvero piaciuto e che a breve uscirà un articolo in merito su Terre di mezzo, la cosa mi rende felicissima e mi inorgoglisce! La fiera, che come ogni anno si ripete, ormai rappresenta un enorme punto di incontro nel mondo dell’ecosostenibilità e per noi che tutti i giorni ci sentiamo un pochino come un’isola in mezzo ad un deserto che di tanto in tanto offre oasi credo riteniamo assodata “Fà la cosa giusta” l’oasi da cui abbeverarsi copiosamente (visto come sono poetica!da non credere!:) )
In fiera infatti ho conosciuto la carinissima Simona, direttrice di Greenme e i responsabili di Orti urbani con i quali si è parlato di possibili collaborazioni! Ma come sono felice!

Ma da e per “Fà la cosa giusta 2011″cosa non ho preso:

bicchierino caffè biodegradabile!

-i cartelloni bianchi che qualcuno diceva dovessi assolutamente acquistare perchè ” cartelloni fatti con cartone ricilato non stanno per niente bene!”
-la busta di carta della fiera (avevo già la mia borsa, perchè mai prenderla?!)
-il catalogo cartaceo (tanto c’è on line!)
-i bicchierini vari (avevo la mia borraccina…e guardate la mamma della mia!) tranne per il caffè che però era così —–>

borraccia mamma!

ed usando uno stesso bastoncino di legno per girarlo in 4persone che poi mi sono intascata e portata a casa utile per quando semino!^__^
-la cioccolata(basta cioccolata!basta!)

Cosa mi ha reso felice e cosa ho guadagnato:
-informazioni utili, tante tante tante informazioni utili che man mano diligentemente vi racconterò ognuna per benino in un post dedicato!
-conoscenza di nuovi progetti ( cascina bollate, ecomappe, mio-bio a Milano sono solo alcuni!)

la mia borraccina che si abbevera alla mamma!^__^

-splendide persone di tutte le età con il quale ho chiaccherato amabilmente e finalmente in pieno relax su consumo critico, boicottaggio e sostenibilità (e addirittura qualcuno che mi ha fermato mentre ero in giro il pomeriggio in fiera per farmi i complimenti per il laboratorio …sono stata felicissima!!!)
-la conoscenza di un amico ^__^ molto molto gentile e
davvero competente!

-un magnifico panetto di pasta madre dell’età di 100 anni e la spiegazione inestimabile delle ragazze del banchetto del pane fatto in casa al naturale!^__^
-l’assaggio di una fava di cacao al naturale e dei crecker crudisti fantastici (grazie Federica di Arame!)
-i formaggi vegusto sbalorditivi (…rrrr…sto ancora sbavando per la fonduta veg coi crostini!!!)
-il kebab vegan che alle 6 del pomeriggio ci stà da Dio della Wheaty!
-il muscolo di grano cucinato come solo chi è della Calabria può fare!:)












-la descrizione del mio laboratorio come alternativa ad una compostiera elettrica presente in fiera (che <----potete leggere anche voi
 QUI!)
-la gioia di vedere persone che attendevano per ascoltarmi !

-l’incommensurabile felicità di leggere un buon responso venuto fuori dai “questionari post laboratorio”!

Cosa mi sono persa:
-la presentazione del libro “la cucina quasi a impatto zero”
la conferenza di Paola Maugeri
-Presentazione del libro “Le vie degli orti” di Pia Pera
-le fotografie fatte in fiera tra cui quelle della mia futura bici Brompton che sono state inavvertitamente cancellate (Grrrrrr!!!!)…ecco la ragione dell’utilizzo di foto non mie (grazie a chi le ha scattate…)

solo 5 Kwh!°__°

Cosa mi ha innervosito:
-la presenza di salami e formaggi nello spazio cibarie

-la presenza della compostiera “elettrica che consuma meno di 5Kwh al mese, pari a meno di € 0,50!” 
per la modica somma di 250 euro!°__°
-la presenza della Lindt: Perchè?

-non essere riuscita a stampare i miei “bignami” su carta riciclata perchè finita alla copisteria dell’università!Grrrr!!!

So’ che vi aspettevate di più ma questo è solo un post Review sull’andamento della fiera che a dire il vero quest’anno ho vissuto più dal lato dietro le quinte che dal lato visitatore!

Beh, allora grazie a chi c’era, a chi c’è andato, a chi sarebbe voluto esserci, a chi l’ha vissuta, a chi l’ha organizzata! E’ stata una fiera meravigliosa!
All’anno prossimo!


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Print Friendly, PDF & Email

9 Responses to “Fà la cosa giusta 2011” per chi c’èra e per chi non c’èra!

  1. ciao! grazie del commento… sono passata di qui, ho visto che sei su bionieri e stavo per inviarti una richiesta d’amicizia, quando ho visto che l’avevi già fatto tu 🙂 tra l’altro su bionieri il post su fa’ la cosa giusta è stato criticatissimo!
    conoscevo già il tuo blog; ho letto tutte le istruzioni per costruirsi una compostiera tempo fa, ma poi alla fine non l’ho costruita perché non c’è spazio sul mio balcone 🙁
    peccato che non ci siamo incontrate alla fiera, io ho avuto tempo solo domenica e mi sono persa tantissimi laboratori interessanti, compreso il tuo!

  2. mettiamola così dalle critiche nascono pensieri!^__^
    io ho appena scoperto il tuo sito ed è carinissimo!anch’io comunque essendoci stata solo il venerdì mi son persa pareeeecchie cosucce!pace!Peccato che non ci siamo incontrate ma se ti interessa sarò (al90%) alla fiera fuorisalone a Milano che si tiene dal 12 al 17 aprile ^__^ un bacione allora, 🙂

  3. peccato che non c’ero !

  4. Condivido moltissimo di quanto ai scritto, sia nei commenti positivi sia in quelli negativi, sia in quelli gustativi!!!

    Grazie per la citazione, non preoccuparti, ho capito che eri tesa e io sono piuttosto timida…

    Comunque ribadisco che il tuo laboratorio è proprio ben fatto!!!
    (e il cartone riciclato era fantastico, ma quanta pazienza a scriverlo intorno a tutti i pannelli!!!)

    Ti auguro tutta la fortuna possibile per il futuro!

  5. non c’ero causa preparativi matrimonio,mannaggia guarda quante cose mi sono persaaaaaaaa!!!!!

    ps dovremmo avere una casa con un piccolo giardino a breve…quindi…se ce la faccio farò la mia compostieraaaaaaa!!!!!

  6. ti dico la verità: sono stata fortemente combattuta ma il ritiro e prova della mia moto dopo 4 mesi che aspettavo e il mare ad aprile hanno prevalso. Poco eco,sì. ma tanto tanto rilassante e di bisogno…..

    Per il nucleare la penso come te, mi si sbriciola il cuore solo a vederle, quelle persone che sorridono ancora nonostante tutto :((

    Un bacione, sei davvero fenomenale non vedo l’ora di conoscerti ^^
    BIbi

  7. Kiaaaaa, grazie per il saluto che mi hai lasciato da… tu sai chi! Sono contenta che ti sei ricordata di me, anche in quella grande confusione allegra della fiera!!!
    Ho pubblicato oggi il mio resoconto, certo, meno diretto del tuo, dalla parte del pubblico ovviamente.
    Hai descritto molto bene l’atmosfera e la penso allo stesso modo su quello che ti è piaciuto e quello che non ti è andato giù… mmhh pure a me quella compostiera… puzza!
    Spero che una prossima volta ti facciano fare il laboratorio nel weekend. Sabato per me è stata un’esperienza fantastica e lo sarebbe stato ancora di più se ti avessi incontrata! Ma pazienza, troveremo un altro modo! E per quanto riguarda tutto il resto che hai scritto all’inizio del post, sappi che condivido pienamente i tuoi sentimenti!!!
    Voglio una vita serena, pacifica, lontana dall’incubo del nucleare!!!

  8. @giardigno65 Peccato sì!Dai allora t voglio presente il pro anno!^__^
    @Alchemilla ^___^figurati! è stato un piacere poterti conoscere dal vivo, insomma tra me e te non so’ chi fosse la più loquace!^__^ Grazie per i complimenti circa il laboratorio, io ce l’ho messa tutta e son felice che ti sia piaciuto!ah! l’hai notato?!!!…che bello qualcuno che l’ha notato!!!^___^ grazie mille, sei gentilissima!Un abbraccio e ricambio di cuore gli auguri!
    @eh!!!Questa futura sposina che si perde fà la cosa giusta!Male male male!^__^ te la vengo a fare io la compostiera!(Visto passare dai canali preferenziali!^___^) un bacione
    @.B.hai fatto bene!ogni tanto strappi dall’eco-sostenibile per alleviare lo stress e la stanchezza si posson pure fare!e poi, per quanto io non ne capisco un H di moto devo dire che è proprio bella!^__^…sìssì pure io…te lo ricordi vero che c’è il mio posticino eh?eh?eh?!^___^un abbraccino!
    @Danda ma…quella compostiera “puzza” a tutti! ma chi l’ha voluta in fiera?….vae fingiamo di nulla che è meglio! felice che ti abbia dato i miei saluti, caro lui!!!^___^ no no loro volevano farmelo fare nel week-end ero io che lavorando non potevo (Grrrr!), l’ho detto il pro anno mi prendo 3 gg di ferie e chi si è visto si è visto!
    Allora il 12 giugno 4 bei Sì e non ci pensiamo più (sempre che poi non li mettano in un cassetto e facciano ancora quel che vogliono!)…cmq….un abbraccio!

  9. Complimenti per tutto…MA i cartelloni espositivi con il cartone…beh…BELLISSIMIIII!!!*_*

Rispondi