Home » 4chiacchere, Iniziative Veg » Il mio VeganFest 2011!

Il mio VeganFest 2011!

Un pochino in ritardo ma con tutto il mio cuore voglio raccontarvi la mia fantastica esperienza al “Veganfest 2011” a Camaiore (provincia di Lucca) il 1°Expò Internazionale del mondo EcoVegan che si è tenuto la settimana scorsa, più precisamente dal 22 al 25 Aprile 2011.
In pratica sono stati 4 giorni meravigliosi dove chiunque ci sia andato ha potuto respirare a pieni polmoni aria di rispetto, impegno, sostenibilità e cruelty-free il tutto condito da conferenze, presentazioni, buon cibo vegan e meravigliose esperienze tattilo-creative…
Per quest’anno sono riuscita ad organizzarmi (fino all’ultimo combattendo contro il fato nefasto che quando ci si mette ci si mette!) per essere presente almeno la domenica 24, giorno nel quale per nessuna cosa al mondo sarei potuta mancare dato il meraviglioso incarico che mi era stato impartito dalla mia “mentore” Erbaviola ossia fare insieme a Elena Di tacco 10 la “Madrina” del Vegancamp, “IL PRIMO BARCAMP VEGAN ITALIANO, riservato ai veg* blogger e webmaster che contribuiscono quotidianamente, con i loro siti, alla diffusione dell’etica vegan”.
Insomma la giornata inizia come per tutte le esperienze più elettrizzanti di mattina presto, alle 5 la sveglia suona e ancora un po’ impiatricciati dal sonno ci alziamo dal letto e con i cani che ci guardano come per dire “ma vi sembra questa l’ora per alzarsi la domenica da Pasqua!?” iniziamo con colazione d’ordinanza e doccia…insomma tra una cosa e l’altra, Stringa e Liu che proprio non ne vogliono sapere di uscire per fare pipì, chiavi di casa che sembrano siano state rapite dagli alieni, varie ed eventuali che come al solito prima di una partenza sembrano spuntar fuori come funghi alla fine riusciamo dopo aver lasciato dalla mia mamma i cagnoloni finalemente riusciamo a partire per Camaiore alle 8 del mattino…sì, è così, per favore non fate commenti (immaginatevi i miei di commenti!)
All’inizio avevamo deciso di raggiungere il veganfest in treno (ed in realtà all’inizio dovevamo essere in 4!) ma visti i costi più che proibitivi (io 90 euro non li spendo per prendere un’intercity!) e i “bidoni” ricevuti abbiamo deciso di optare per l’auto dicendoci che comunque standoci per tutto il giorno sarebbe stata sicuramente una scelta molto più comoda (per di più la mia auto è a gas quindi anche con un po’ di rimorso di coscienza in meno!)…

tra navigatore e guide varie il trovare il posto è stato facile (eheheh!!!), e poi una volta usciti dall’autostrada come non trovarlo visto che Camaiore era tappezzata da meravigliosi cartelloni di un verde brillante con scritto VEganFest2011! Che meraviglia! seguiamo allora come pollicino tutti i pezzettini di pane e raggiungiamo la magnifica villa, davanti ad una piccola strada eccolo là un meraviglioso cancello! Posteggiamo (facilissimo proprio lì fuori) e presa sporta in tessuto (perchè tanto si sà che da veganfest e simili non si esce a mani nude!) e macchina fotografica varchiamo il cancello, lasciamo i nostri moduli inviti con i nostri dati all’ingresso dove ci viene dato dalle ragazze all’ingresso il “Veganfest Journal” con il programma e la mappa della villa e iniziamo così a camminare percorrendo la salita, il posto è fantastico, immerso nel verde, pieno di uccellini che cantano e un fresco venticello.

Il cielo per tutto il giorno fà scherzetti, si rannuvola e poco dopo fà capolino il sole sembra sempre che stia per piovere e invece non pioverà!

Arriviamo fino alla “prima tappa” la zona allestita per il ristoro dove c’è il banchetto di vegusto (o mamma che buoniiiiii! facevano dei panini fantastici per soli 2,50€ e noi ce ne siam pappati 2 a testa con parmigiano veg, seitan affumicato e maionese all’aglio!!!), il banchetto di bio appetì, quello con stevia e perilla di Parva e le sue Piante Innovative, quello di stickhouse il gelato artigianale sullo stecco con cioccolato e granella a scelta (Slurposissimo!), quello delle Crepes Vegan che ormai conoscevamo benissimo da Fà la cosa giusta e quello del cibo indiano degli harekrishna!
Proseguiamo con la nostra esplorazione passando al DOg-BAr spazio allestito sotto un gazebo con acqua e crocchette amì per tutti gli amici pelosi presenti al vegfestival (ed erano tantissimi!!!)
Alla fine della salita arriviamo alla villa (meravigliosa oserei dire!) anticipata da un pallone raffigurante la terra (^___^) che poi ho visto che era in vendita in uno stand di giochi eco ed happymais, c’erano poi altri banchetti: quello di Africa ’70 (con il suo progetto biodiversidad Guatemala e il suo gioco di “scopri l’odore” al quale ho fatto davvero schifo io che mi vanto di riconoscere tutti gli odori al volo! Che figuraccia!…se può essere una scusante  tutti i vasettini profumati erano con profumo sintetico …magari è per questo!^___^) e Giocurlife-vivere semplice con la loro esperienza dell’andare scalzi con cui ci siamo davvero divertiti togliendoci scarpe e calze e camminando scalzi su tantissimi diverse superfici: terra, prato, sughero, corteccia, sassolini, argilla espansa, …e poi che meraviglia ascoltare le loro parole sui benefici dell’andare scalzi…quasi quasi abbiam deciso che ci si prova…magari anche solo quest’estate!


E poi il banchetto degli harekrishna e più avanti il banchetto di piante spontanee, di veggie channel,  di di cool hunting clothing (con una t-shirt meravigliosa raffigurante una lampadina e la scritta vegan…sarà mia!) e poi la mostra di Sea Shepherd, il banchetto della Peta con le meravigliose Erbaviola, Bibi, Sara e Matteo, la mostra di campagne per gli animali con i bellissimi video che anch’io tempo fà ho postato e poi il banchetto di VivereVegan e molti altri… all’interno della villa invece tutta la parte più “commerciale” al piano terra ed al primo piano la parte di editoria con Aam terranuova, Il Consapevole,  Macrolibri (da cui ho acquistato e fatto autografare dalla meravigliosa Erbaviola il suo “Scappo dalla città-l’arte del downshifting” e TrogloditaTribe da cui ho regalato al mio compagno la “Patente dell’ ecologista -quasi-perfetto, per la mia mamma “l’antispecismo spiegato alla mamma…” e per la sottoscritta il libretto “diritti di un vegan” e con cui mi sono fermata a fare due chiacchere con i dolcissimi trogloditi^___^…appena arrivati alla villa però dato che eravamo in super ritardo ci siamo fiondati a cercare dove la mitica Erbaviola teneva la sua magnifica presentazione…trovata (anche se a dirla tutta con non poche difficoltà…ma in realtà è questo il bello cercare cercare e poi trovare!) ed entrati di soppiatto siamo riusciti ad assistere alla sua presentazione quasi per intero (tra l’altro è anche riuscita a farmi arrossire citandomi davanti a tutti presentandomi come “l’esperta di compostaggio “…grrr non si avverte eh?^___^)

Alla fine scendiamo e mi faccio autografare dalla mia  autrice preferita il mio libro nuovo di zecca e andiamo a fare un giretto tra i libri e libelli e…che meraviglia chiaccherare, sorridere e condividere esperienze con i presenti anche se appena conosciuti! Raggiungiamo il piano inferiore e conosciamo il cinico Matteo al banchetto Peta… nel frattempo fattasi ora di pranzo decidiamo di avventurarci nello spazio cibarie veg, addentiamo panini vegan vegusto (grazie alle fantastiche Karin e Raffaella!), un buon gelato fichi e latte di soia con cioccolato e granella di nocciole e allora decidiamo di acquistare un paio di piantine di Stevia (e invece mi son fatta sfuggire Perilla e Aloe!:(  )
Chiaccheriamo, mangiamo, ci rilassiamo facendo 4 passi e dopo pranzo arriviamo nella zona “a piedi scalzi” che meraviglia! Vi giuro dopo aver camminato a piedi nudi nell’erba non volevamo più rimetterci le scarpe, sentivamo il sole che scaldava l’erba e la terra…
A quel punto però era l’ora di andare al magnifico workshop di MissVanilla sulla cucina crudista…pieno zeppo ma ci intrufoliamo e ci sediamo per terra proprio vicino al tavolo! E che brava Sara ci ha deliziato con il latte di mandorle e l’utilizzo dello “scarto” per fare un patè crudista e del sushi, infine un buonissimo “formaggio veg-crudista”…nel giro di 3 minuti spazzolati!…bravissima Miss Vanilla (e io che l’ho rimbecillita facendole probabilmente le domande più stupide che si possano fare a una vegan-crudista ma che lei pazientemente ha seguitato a chiarire!Grazie Sara!)…ma soprattutto mi ha dato la carica giusta per iniziare una parziale dieta crudista…piccoli passi…^___^
Dopo il workshop ci siamo concessi un ultimo giretto per andare alla mostra di Sea Sheperd dove abbiamo acquistato cappellino, adesivo e t-shirt ma ecco che è arrivata l’ora X: il VeganCamp! Incrociamo Matteo che ci “ragguaglia” sul luogo del vegancamp (…la luce in fondo al tunnel ^___^) e voilà eccoci lì, blogger tutti presenti per presentarci, conoscerci e comunicare le nostre esperienze… vedere facce, guardarsi negli occhi ed ascoltare le nostre voci è molto diverso da leggere parole e vedere immagini…qui tutto è reale e ora più che mai siamo tutti consapevoli della forza del web e della forza delle nostre scelte e che bello sorriderci!


I partecipanti al VEGANCAMP del veganfest 2011? beh, ioGrazia di erbaviola (che non ha bisogno di presentazioni!)Simona di venusinfur.wordpress.com con i suoi due dolcissimi tesoriIrene di cucinasenzasenza.com (che quei due occhioni della mucca le han aperto il cuore!)Bibi di correndomi incontro (un’esplosione di vitalità)Sauro di veganblog e Renata di biocontessa (i padroni di casa carinissimi ed a cui tutti noi siamo enormente grati!^___^)Cesarina di magievegandichiccaNicole di ricetteveg.com (dolcissimaaaa…tesoooro!^___^)Elena di il mondo di elenasole (amore a prima vista…^___^!)Silvia di cristalli di pane (un bon-bon!!!)Pippi di veganblog, la speaker di laboratorio veg e di kranch.altervista.org e Samantha di laboratorio veg (che sprizzano energia da tutti i pori e che convincono un intero bed&breakfast alla cucina veg!), Andrea di sentiero della natura (quando si è sulla stessa lunghezza d’onda!ehehe!^____^)miss vanilla di crudismo.com (altra presenza che non necessita di presentazioni naturalmente!)Alice kitchen bloody kitchen (BRAVISSIMA e deliziosa!)Paperina di veganblog e Furio di faust patrone (mitici e pieni di buonissimi spunti (il primo fare come fanno loro: non vedere più la TV!^___^)…


Agli aspiranti partecipanti al vegancamp: l’ invito è iscriversi QUI  e venire alla prossimo BARCAMP VEGAN alla sagra del seitan! Ci rivedremo lì!

Dal canto mio posso solo dire di essermi divertità, di aver conosciuto tante persone dolcissime e meravigliose, di aver chiaccherato ed ascoltato con gioia le persone incontrate e dopo esser tornata sono stata per parecchi giorni quasi frastornata ed incredula e per questo grazie a tutte voi e grazie VeganFest! e poi è stato bellissimo sulla via del ritorno vedere nel buio lucciole meravigliose come per salutarci e darci l’arrivederci al prossimo anno!^___^
Quando sono tornata ero gioiosa, felice e piena di carica positiva inoltre ho un paio di Stevie, 3 libelli, articoli di Sea Sheperd, ed il cuore colmo di gioia autentica…grazie a tutti voi!^___^

infine una cosa che non c’entra nulla ma che mi fà piacere condividere….il mio debutto su Greenme.it e vi ricordo per l’8 maggio il Bici-Day…cosa  avete in mente di fare per festeggiarlo? …

^___^

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Print Friendly

7 Responses to Il mio VeganFest 2011!

  1. deve essere stata proprio un esperienza straordinaria ed appagante!che invidiaaaa!

  2. Kiaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!mi riempi il cuore con le tue parole, empatia pura!!!
    che emozione!!!

  3. bellissimissimo il tuo report tesorina….e bellissimissima tu^^
    sei proprio come mi aspettavo che fossi, comefai trasparire dal tuo blog: sei tenera vera e gioiosa, un mix meraviglioso :))

    sono contentissima di esserci stata, e ti do un’anteprima: dalla prossima settimana comincerò ad andare al lavoro in bicicletta [mi spiace, ma solo quando non piove per il momento] .
    felice io :))
    Bibi

  4. Capperi,da come hai descritto sembrava di esserci!!!!!!!Io punto al Bioveganfest(http://www.bioveganfest2011.it/) dei primi di giugno a Bassano del Grappa….l’evento + a portata di mano……spero possa essere bello ed entusiasmante come la festa da te descritta!

  5. Sono stati 2 giorni davvero fantastici anche per me 🙂
    Brava bellissimo articolo 🙂

  6. @luby sì!assolutamente meravigliosa!Allora ti aspetto al prossimo evento! ci sarai alla sagra del seitan?dai dai dai???!!!^___^
    @ElenaSole :*…che altro dirti?…:***
    @.B. bravissima!!!come sono orgogliosa di te e della tua bici!!!^___^ è stato meraviglioso esserci e conoscerti..e tu sei di più di come fai trasparire! ^___^ grandissima!!!:)))
    @Jennifer ^__^buon Bioveganfest e voglio il resoconto allora e…assolutamente allora l’anno prox vieni!!!^___^
    @chicca66 grazie mille!è stato un piacere conoscerti!:)

  7. Meravigliosa la TUA presenza, soprattutto!!! 😀 un abbraccione!

Rispondi