Home » Autoproduzione, Ricette Vegan, Tutorial panificazione » Il pane che si fà da solo Review + 2° ricetta!

Il pane che si fà da solo Review + 2° ricetta!

Review de “il pane che si fà da solo“:
Ottimo, morbido ed effettivamente molto molto facile da fare anche se devo dire la verità non detestando l’impastare il pane credo che “alternerò” il pane senza impasto a quello classico!

Un’altre ricetta oltre a QUESTA è anche quella che ho trovato
su ilpastonudo.it :
250 grammi di pasta acida
600 grammi di farina 0
2 cucchiai di olio extra vergine d’oliva
1 cucchiaio di miele(ma noi vegan useremo il malto!)
2 cucchiaini di sale
400 grammi di acqua tiepida

Sciogliete la pasta madre nell’acqua tiepida insieme all’olio e al miele(malto), quindi mescolate questo composto con la farina e il sale con un cucchiaio di legno in una ciotolona grande.
Non c’è bisogno di amalgamare bene, basta solo mescolare più o meno la farina con il resto. Deve risultare un composto molto molle, che non si può impastare a mano.

Lasciate lievitare fino al raddoppio, nel forno con la lampadina accesa.

L’impasto apparirà molto molle e pieno di alveoli.
Rovesciate questo blob su un piano molto infarinato. Spolveratelo con altra farina, poi tirate quattro lembi di impasto e ripiegateli su se stessi. Coprite e lasciate riposare per circa 15 minuti.
A questo punto ritrasferite l’impasto nella ciotolona anch’essa ben infarinata, coprite con un panno umido, rimettetelo nel forno con la lampadina accesa e fate proseguire la lievitazione per altre due o tre ore.
Mettete nel forno una pirofila (di ghisa, di coccio o un altro materiale molto spesso) con i bordi alti e il coperchio, e portatelo a 250°C.

Rovesciate molto delicatamente il pane nella pentola bollente (potete anche rovesciarlo prima sulla mano e poi nella pentola se vi riesce più facile) e coprite col coperchio.
Dopo 30-40 minuti togliete il coperchio e continuate la cottura per altri 10-15 minuti togliendolo dalla pentola.

ancora non l’ho provata ma non mi sembra molto diversa da quella precedente…proverò e vi dirò!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Print Friendly, PDF & Email

Rispondi