Home » Ecosostenibilità, Informazione, Libri » JBH II PARTE

JBH II PARTE

Sì, lo sò che questa è la seconda volta che scrivo un post su di lei ma come non farlo , è un’icona, un’ispirazione, un’utopia in carne e ossa…parlo di Julia Butterfly Hill, per chi non la conosce (…siete ancora in tempo per conoscerla!!!) la ragazza che anni fà è andata su tutti i giornali e telegiornali per aver vissuto più di 700 giorni su un’albero salvando non solo quell’albero ma ponendo in luce il problema dell’ambiente e del disboscamento, nella giusta proporzione…quella reale cioè…

Beh…mi è arrivato da pochi giorni il suo “Ognuno può fare la differenza” edito da Corbaccio e pur essendo solo a metà non ho resistito alla tetazione di scrivere un post su quest’illuminante libro …sì, perchè mi sono detta che se a metà è già stupendo chissà il resto com’è!!!…ma soprattutto consiglio di comprarne una decina e di regalarlo in ogni occasione e a chiunque …una collega festeggia il compleanno?…regalatele questo libro…un amico/a festeggia la laurea…regalategli/le questo libro…i vostri genitori festeggiano l’anniversario di matrimonio (quelli che sono così fortunati o sfortunati da avere ancora i genitori sposati)…beh…regalate loro questo libro…insomma è davvero un libro bellissimo…e sicuramente chi di voi l’ha letto comprende ciò che sto dicendo e…beh…chi di voi ancora non l’ha letto…beh CHE ASPETTATE A COMPRARVELO E LEGGERLO!!!
…n.b…vi dico solo che è utilissimo anche a livello pratico e non solo per il suo fantastico substrato teorico…davvero è FAVOLOSO ed è un libro che tutti dovrebbero leggere!!!

ok…sono buona…questa è una recensione che ho trovato sul web …per chi di voi ama le recensioni …
Lo sapevate che l’85 per cento di quello che buttiamo può essere riciclato? A dircelo è Julia Butterfly Hill. Qualcuno la ricorderà in cima alla sequoia secolare destinata ad essere abbattuta dalla Maxxam-controlled Pacific Lumber Company. “Avevo progettato di restarci da tre settimane a un mese – racconta Julia – ho finito per abitarci 738 giorni senza mai mettere piede a terra. L’ho fatto per proteggere quell’albero che ho chiamato Luna e per attirare l’attenzione sulla distruzione delle antiche foreste del pianeta”. Inutile dire che la sequoia si salvò e da quell’esperienza nacque un libro diventato best seller. L’attività “sensibilizzatrice” di questa battagliera ragazza continua nel suo stile. L’approccio “minimal” al problema ambiente è lo stesso che ha ispirato anche il suo ultimo libro appena uscito e già diventato un caso. “Ognuno può fare la differenza” (Corbaccio Ed.) offre tutte le possibili soluzioni alternative alle abitudini e ai prodotti che inquinano e arrecano danno al pianeta. Un testo tipicamente americano, pieno di consigli, massime e storie esemplari di gente comune che ha voluto ed è riuscita a fare la differenza. Uno spunto interessante per un breve viaggio alla difesa dell’ambiente.
PER INFO VAI QUI.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Print Friendly, PDF & Email

4 Responses to JBH II PARTE

  1. da acquistare allora….mi sembra un bel libro. ciao 😉

  2. beh…come ho detto …davvero bello!!!…non voglio scrivere nulla di più perchè anticipandolo si rovinerebbe il piacere di leggerlo!…cmq grazie mille per il tuo commento : )…torna a trovarmi!

  3. ..io l’ho letto quando ormai avevo già letto abbastanza su questi temi e quindi non mi ha fatto una gran impressione ^__^”…
    rimane i fatto che Giulia sia una persona che trasmette una grande energia e comunica con positività la scelta vegan ..
    Io l’ho conosciuta al vegfestival l’anno scorso e sono rimasta entusiasta, tanto da chiedere autografo e foto (cosa che non avevo mai fatto ^__^”)…
    Consiglio di leggere “la rivoluzione dei dettagli” di Marinella Correggia (io ho letto anche il precedente “manuale pratico di ecologia quotidiana”

    Muuu
    Bea

  4. beh, a me lei piace davvero molto…ma questo credo si sia capito : )… avrebbe tanto fatto piacere anche a me incontrarla…beh mi auguro possa succedere…li leggerò in vacanza sotto l’ombrellone : ) grazie per gli ottimi consigli Bea!!!

Rispondi