La mia “fà la cosa giusta”2012 in un post

Se questo week-end non siete riusciti a venire in fiera, causa impegni, lavoro, lontananza o varie ed eventuali, forse anche mettendoci tutta la mia buona volontà non riuscirò davvero a farvi capire le emozioni, i progetti, le conoscenze che si possono sviluppare in una festa come  “fà la cosa giusta!” però….ci proverò!

L’arrivo in fiera per me quest’anno è stato posticipato di 1 giorno, infatti anche credendo di riuscirci in realtà davvero non ce l’ho fatta, non sono riuscita ad ultimare ciò che serviva entro i tempi previsti, complici forse le troppe attività che in quest’ultimo periodo si sono avvicendate nel mio quotidiano…e quindi niente giro divertente venerdì tra stand e chiacchiere come previsto….

Il sabato di buon ora al suono della sveglia sù in piedi e colazione, doccia, passeggiatina con Stringa e Liu e via…prima sul treno e poi in metro con destinazione “FIERA”…arrivati ci lanciamo al banco accrediti per evitare la folla studentesca che ha praticamente inglobato l’intera zona reception dello stand, in un battibaleno siamo dentro, su per la scala mobile e voilà eccoci!
Quest’anno la prima cosa che si poteva notare fin dal primo momento è che
gli spazi incontri e laboratori erano molto ampi e ben omogenati al resto, divisi in “piazze” così da diventare punti nevralgici di cultura all’interno di una fiera che ha come cardine proprio la diffusione della cultura stessa!
La mattina dopo aver fatto capolino a salutare la bravissima Anna dell’organizzazione, i ragazzi di Orti Urbani, la redazione di Greenme ed aver incontrato per caso amici che neanche pensavo fossero lì (…a volte i casi della vita!) si gira un pochino a zonzo per scaricare un po’ la tensione e soprattutto per godersi un po’ le tante realtà presenti tutte riunite qui: ecco allora che posso salutare le carinissime ragazze della “bottega della luna”, fare capolino allo stand di “camminare” e salutare la dolcissima Maria dell’Oipa!
Ma fà in fretta ad arrivare l’ora di pranzo così decidiamo di pranzare al MensSana, che devo dire ad essere proprio sincera non mi ha sconfiferato per nulla…l’unica cosa che mi è davvero piaciuta è stata la maionaisse vegan!….
Dopo pranzo via verso la piazza perché le 14 si avvicinano e dopo un piccolissimo pit-stop per goderci qualche raggio di sole sulla balconata esterna, l’ora di andare in Piazza Orti e Giardini, allestire lo spazio, concordare l’uso del proiettore e del microfono con i ragazzi della fiera è arrivato…come in tutte le cose che riescono sempre bene eccoli lì: I PROBLEMI TECNICI…ma con un po’ di calma, positività, disponibilità e molta molta passione i 3 meravigliosi volontari della fiera (che saluto davvero tanto!…scusatemi ma non ricordo più i vostri nomi ma siete stati fantastici…anche perché ci tengo a dirlo…si sono  tratenuti ben oltre il loro “orario di lavoro” per aiutarmi a risolvere la cosa! grazie!)…tutto risolto e con poco più di una decina di minuti di ritardo la mia prima volta ne “L’ABC dell’impatto minimo” parte…

…una buona affluenza, partecipanti attivi e sopratutto molte risate e anche “sgomento” ad alcune notizie che forse prima chissà nessuno aveva mai comunicato loro…le slide volano così come il tempo…tanto che ovviamente sforo pesantemente ed anche se un po’ preoccupata io continuo e devo dire che alla fine di più di 2 ore di laboratorio mi sento davvero gioiosa e soddisfatta…sono ancora lì e più numerosi di prima, io sono felice inoltre sono anche soddisfatta perché a quanto pare sono stati apprezzati tantissimo i libri che ho portato per l’occasione, cosa che fino all’ultimo mi aveva fatto penare “portarli o non portarli questo era il problema!”…ebbene a quanto pare ho scelto bene! 🙂

purtroppo come succede solitamente nelle “prime”in qualunque “teatro”che si rispetti, a mente fredda capisco che devo far dei piccoli ritocchi, tagliare da una parte e dare più spazio a qualcosa che magari questa prima volta è stata solo poco più che accennata ma si sa’ il tempo è tiranno e le cose da dire forse erano davvero tante, forse troppe!

nel complesso però sono davvero felice, ho dei ritorni positivissimi…molte sono le persone che già dalla sera stessa mi hanno scritto delle mail per avere informazioni o anche solo per farmi i complimenti: grazie!
La scaletta è stata extra-LArge…ma promesso…subirà delle modifiche!:)

Mi permetto quindi da questo spazio di ringraziare tutti quelli che erano presenti, quelli che erano lì fin dall’inizio e quelli che incuriositi si sono fermati fino alla fine: grazie!
Dopo il laboratorio, una spremuta ed una barretta ai semi di sesamo e via a prendere metro e treno per cercare di esser almeno un po’ freschi per la domenica!

———————————ed ecco che è già domenica!———————-
arriviamo che la fiera non ha ancora aperto al pubblico e per fortuna con il pass entriamo subito così almeno da avere il tempo per una buona colazione e soprattutto per riorganizzare le idee…e gli spazi!
La torta Vegan alle carote con un buon caffè è perfetta per l’occasione e così in un men che non si dica eccomi pronta per il primo laboratorio della giornata…

Ringrazio come al solito Orti Urbani per disponibilità e supporto, la collaborazione procede e così in Piazza Orti e giardini poco più tardi delle 10.30 parte il corso di compostaggio domestico proprio circondati dalle loro tantissime piantine orticole in fantasiosi e coloratissimi vasi da orticoltura urbana che ci fanno da cornice quasi portandoci all’interno di un vero orto!

Dopo il primo laboratorio via di corsa al Camp Organyc al quale sono stata invitata e dove in meno di 5 minuti sono riuscita a presentarMI e presentare “Equo, eco e vegan*” 

al Camp al grido di “Pink is new green!” sono riuscita finalmente ad incontrare Stefania, Marta, Elisa, Elena, Letizia,Lara, Claudia, Raffaella…per una volta associando nomi veri a volti veri e non Nickname a url!
Il camp era moderato da Simona direttrice di Greenme ed è stato molto grazioso e stimolante!
Infine ho anche avuto il piacere di rispondere ad una domanda dal pubblico: “sono troppo vecchia per diventare vegan?”una dolce signora mi ha chiesto….la mia risposta? “non si è mai troppo vecchi per diventarlo rinunciando di cibarsi di animali!”

e così è ora di mangiare un boccone al volo per andare a seguire il laboratorio della mia “sorellina di viaggio” Grazia…Erbaviola sull’ “Orto dei germogli” sempre in collaborazione con Orti Urbani 🙂
…ma…SPLASH! 
caffè+t-shirt bianca= kia in giro per la fiera a cercare una t-shirt da acquistare in modo da potersi cambiare e volare al laboratorio!
Fantastica t-shirt in linea: “be critical”… 🙂
Arrivo a laboratorio già iniziato e chi ti trovo tra il pubblico? la Bibi!!!:)))
purtroppo il tempo stringe e riusciamo a scambiarci giusto un abbraccio …Grazia e la Bibi scappano ed io devo iniziare…ah…siamo proprio donne impegnate! ahahah…

beh, inizia così il mio secondo laboratorio di compostaggio, questa volta la stanchezza si sente e diciamo che non sono proprio al 100% ma in ogni caso tutto procede per il meglio, le persone venute ad assistere si dimostrano molto interessate tanto che ad un certo punto si scatenano e iniziano a piovere le domande (cosa che rende sempre felici!)…

infine non mi rimane che il tempo di salutare gli amici di Orti Urbani, fare una capatina per un caffè, salutare qualche altro amico negli stand e via….alle 22.00 arrivo a casa e stanchissima mi tuffo nel letto….
week-end meraviglioso!

grazie ai ragazzi di OrtiUrbani per la loro gentilezza e disponibilità, all’organizzazione della fiera “Fà la cosa giusta”, grazie Anna N., grazie ai volontari che mi hanno supportato in alcuni diciamo così “momenti difficili” , ai tecnici audio che mi hanno sopportato, agli elettricisti che hanno fatto un’ottimo lavoro, grazie ai fotografi, grazie ai ragazzi che igienizzavano costantemente i punti toilette, grazie alla signora chi mi ha aiutato a pulire ed al signore che mi dato dei fazzolettini dopo che la mia t-shirt era diventata aromatizzata al caffè, grazie a Simona di greenme per la sua “moderazione” al camp e…mi raccomando niente più scambi di persona!;)
…grazie ad Eloisa che mi ha tenuta da parte 2 borracce per l’acqua, grazie a Bruno per gli spinaci (coi cui tra l’altro ho pranzato facendoci un bel risotto!), grazie a Cristina di Equology con cui è stato davvero piacevole poter chiaccherare anche se solo per poco, 
grazie ad un caro amico che come lui nessuno ne sa’ di fotovoltaico
grazie al PANDA…che ho ritrovato ovunque fossi….

grazie alla mia mamma che ha fatto da dog-sitter in questi 2 gg
ed infine grazie al mio compagno che senza di lui nulla sarebbe stato così fantastico!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Print Friendly

16 Responses to La mia “fà la cosa giusta”2012 in un post

  1. Non ho potuto in nessun modo venire purtroppo 🙁
    Ma vi seguo con vero interesse.

    Non ho piu fatto la mia mini compostiera, in quanto mi dicesti che era troppo poccina, ma non credere che mi fermo qui 😉
    Io e maritotigre stiamo provando ad avere una casa in campagna e quindi …. Mi servira’ una graaaande compostiera ^_^

    per ora continuo con l orto sul balcone.
    Ne sto facendo vari post, sperando di invogliare quante piu persone possibili ad intraprendere questa bellissima esperienza!

    Grazie quindi al lavoro che hai ed avete fatto in fiera.
    Che bello vedetti circondata da tante faccine attente!!!
    Un abbraccio

  2. Che bello ;)! E che energia ;)!

  3. Tesoro che meraviglia!sono così felice per te,grazie per questo racconto dettagliato,mi fa rimpiangere di non essere venuta…un grande abbraccio.

  4. Ciao cara! E’ stato un piacere conoscerti e stare sulla sedia accanto alla tua al blog-camp. E’ una fiera ricca di spunti e contenuti e che offre anche magici incontri. E vedo che hai fatto un gran lavoro, divertendoti! Un saluto

  5. Ciao!
    Io ho partecipato al tuo corso di compostaggio la domenica pomeriggio… e complimenti! Sono già alla ricerca di tutto il materiale che serve per iniziare questa avventura!! Complimenti davvero per la bella idea 🙂

    Fede

  6. Neanche io c’ero ma leggo sempre con molto interesse i tuoi post e tutte le tue attività!!

  7. io sono stata lì venerdì sera e ci sono stata proprio bene…certo non era entrata ancora nel vivo …con proposte e laboratori…ma è stato comunque bello.
    Ti faccio i complimenti per il grande lavoro che hai fatto, l’energia che hai donato
    un abbraccio

  8. dettagliatissimissimaaaaaaaaaaaa!!!
    sono stata tanto contenta di rivederti, e di vedere che il tuo entusiasmo è ancora più di quello che avevi prima….
    bravissima tesora, e grazie 🙂
    ti abbraccio forte 🙂

  9. Bellissima Kia, come avrei voluto esserci! devo già segnarmelo per il prossimo anno!
    Ti stimo e ti sostengo con tutte le mie energie ^_^
    Un abbraccio!

  10. Ciao! è un vero piacere conoscere te e il tuo blog! Arrivo incuriosita dal post di “mestiere di mamma”… Complimenti davvero!
    Con calma curioserò bene bene, anche se ho già trovato un sacco di spunti interessanti!
    Alla prossima! Vale

  11. Che bello!volevo venire anche io!La prossima non mancherò assoliutamente!
    Complimenti Kia!

  12. Questa volta alla fiera ero di corsa per motivi di … febbre,bassa ma scocciante… ma mi sarebbe piaciuto seguire una tua “lezione” sul compostaggio visto che mi piacerebbe creare un compost casalingo… seguirò le tue dritte sul web e vediamo come va. ciao ciao

  13. @Luby
    assolutamente mai pensato tu che sei una temeraria!;)bravissima e vedrai che la grande compostiera ti darà tante soddisfazioni come il tuo fantastico orto su balcone!sì è stato bello esser lì a poter parlare liberamente di quel che faccio con tante persone interessate e poi “Fà la cosa giusta” è davvero un’esperienza!
    Aspettiamo l’anno prossimo!:) abbraccioneeeee!

    @La solita mamma
    🙂 grazie!!!La passione è un motore potentissimo!:)

    @Mamma Michela
    Graaazie!Sì è davvero un peccato che non sia venuta è davvero una bella esperienza, tante realtà così concentrate e tutte presenti in un unico luogo!;) beh c’è sempre l’anno prossimo…:) un bacione!

    @sabrina
    Piacere mio!:) sì è proprio vero è unica!…beh, forse se non mi fossi divertita non avrei nemmeno iniziato!:)è davvero meraviglioso poter comunicare agli altri ciò che ci sta davvero a cuore!:) a presto!

    @Fede
    Grazie! son davvero felice!:) beh, vedrai che la ricerca durerà poco, le cose sono semplici da trovare ed anche per questo credo che sia tanto “richiesta” …la semplicità sta sempre alla base delle cose ben fatte!;) grazie per esser venuta al laboratorio, anche se ero davvero cotta e purtroppo non ero proprio in fortissima ma 3 laboratori in 2 gg si son sentiti! un abbraccio e mi raccomando tienimi informata su come procede la tua esperienza di compostaggio!:)

    @kilara
    Grazie tante, mi rendi molto felice! dai dai l’anno prossimo tutte in fiera!:))) un abbraccio!

    @Lo
    Ciao!beh, fortunataaaa, te la sei goduta!…io sarei tanto voluta venire il primo giorno per godermi la calma prima della “tempesta” ma niente di chè!…grazie mille, mi riempiono di gioia i tuoi complimenti!:) grazie! un abbraccio!:)

    @Barbara
    ehehe…anch’io tanto!
    magari chissà che la prossima volta non si abbia un pochino più di tempo per chiacchierare!!!:)
    abbbraccioooooforte!:))

    @ElenaSole
    MeravigliosaElenaSole!Sìììì!segna segna chef l’anno prossimo voglio trovarti lì!:)grazie mille!!! abbbracccciooooo!:)

    @mami
    Ciao mami, piacere mio! grazie… a presto allora!:)

    @Sara
    :)Grazie mille! alla prossima allora!:)

    @GiusyLovesGreen
    Ciao, beh, spero tu stia meglio!:) beh, prova mi raccomando e se hai bisogno ricorda che io son qui!:) a presto!

  14. Splendido questo tuo racconto!
    Il prossimo anno farò di tutto per esserci quando ci sei tu!

  15. Volevo esserciiiiiiii!!! Peccato davvero non esserci riuscita! Grazie per aver condiviso questi bei momenti e speriamo ci sia un’altra prossima occasione!
    Un abbraccio

    Danda

  16. @Alchemilla felice che ti sia piaciuto…dai allora è una promessa!;) un abbraccio!
    @Danda dai sarà per la prossima ma felice comunque che tu abbia apprezzato il mio racconto…direi che la sintesi non è una delle mie qualità!;) una bacione!

Rispondi