Home » Autoproduzione, collaborazioni, DIY » La riscoperta dei lavori manuali

La riscoperta dei lavori manuali

foto greenme.it

Avete notato come le cose possano cambiare di significato semplicemente cambiando la prospettiva di osservazione? se fino a qualche anno fa, infatti, solo ci fosse stato detto che diventare delle knitters, ossia “knit addicted”, fosse stato “smart” ed assolutamente piacevole, nessuna di noi ci avrebbe mai creduto!
Come è nato tutto questo nessuno lo sa ma certo é che da qualche anno molte ragazze hanno smesso di desidera trucchi, vestiti e scarpe ed hanno iniziato a chiedere e desiderare macchine da cucire, filati, stoffe, aghi, porta attrezzi, uncinetti facendo incetta di ciò che nonne e mamme tenevano in casa e riempiendo case di scatole ed armadi colme di cose d’altri tempi.
Merito, o colpa, del valore enorme del vintage che di questi tempi spopola o forse merito anche della cultura opprimente del “perfetto subito” e del “desiderio dell’immediato”…

Il punto croce, il ricamo, l’uncinetto, il cucito, la maglia (ma anche la cucina, il giardinaggio e l’orto!) sono diventate le nuove passioni ed i nuovi interessi di molte di noi ed assieme alla riscoperta del piacere di saper fare portano con se quel sapore ormai raro della conoscenza delle arti e dei mestieri di una volta, quelli che con gli oggetti davano valore alle persone.
Molte ragazze preferiscono una sola di queste passioni, altre invece si dedicano a scoprire le qualità che ognuna di queste vecchie arti possiede.
Questi nuovi passatempi non sono per nulla freschi, accompagnano infatti la vita quotidiana delle donne da immemore tempo.
Una volta erano modi per interagire tra donne in società dove le uniche interazioni possibili ruotavano attorno all’ambiente casa e alla società famiglia; erano un modo per passare confidenze tra ragazze o un modo per avere informazioni e conoscenze dalle anziane che preparavano le ragazze alla vita adulta, erano infine poi anche un valore sulla quale le giovani potevano basare le loro esperienza nel mondo: il sapere fare era pregio, ora diremmo che il poter comprare è un pregio.
Adesso, in una società in cui le possibilità sono tanto infinite quanto infinitesimali, almeno dal punto di vista della qualità, questi mestieri sono un modo alternativo di riprendere le radici, di liberarsi dallo stress o semplicemente di far lavorare le mani dando riposo alla mente.
Non è inusuale infatti scoprire l’esistenza di piccoli gruppi che, mentre lavorano a maglia o all’uncinetto, cantano insieme o partecipano ad una serie di lavori meditativi dando sfogo ad ansie e problemi in una sorta di terapia collettiva…esistono knitters cafè o crochet cafè dove, donne ma anche uomini (seppur pochi) decidono di unire le esperienze e scambiare le conoscenze con un fare quasi bohémienne.
Se anche voi volete iniziare a riprendere in mano le vecchie forme culturali femminili potreste partire dalla cosa più semplice: fate visita alle vostre nonne, bisnonne o mamme, chiedete loro e parlate con loro, sicuramente sapranno cose che nemmeno voi immaginate.
Partite da quello che più amate, iniziate con un progetto piccolo e semplice come un centrino all’uncinetto, una sciarpa lavorata a maglia, un piccolo quadretto a punto croce oppure un piccolo cuscino cucito a mano o a macchina.
Ormai non avete la necessità di acquistare libri sull’argomento scelto, almeno nell’immediato, internet infatti è una vera miniera d’oro…esistono siti, video, forum e community che potranno darvi tutto quello di cui avete bisogno…incluso il fatto di fare amicizia con persone che condividono le vostre passioni e probabilmente non solo.
Se poi volete iniziare ma non sapete come fare riunitevi con qualche amica e progettate dei piccoli lavori in comune, sarà così tutto più semplice!
Volete qualche indirizzo utile?
tra i miei ci sono certamente:

per il cucito
-http://www.burdastyle.com/
per il punto croce
-http://www.megghy.com/punto_croce.htm se volete schemi gratuiti scaricabili
-http://www.freepatterns.com/
e poi video utili:
-http://www.youtube.com/user/tjw1963?feature=results_main -http://www.youtube.com/watch?v=OLYdbatulwM
-http://www.youtube.com/watch?v=3uw-nUvGrBY

infine…pinterest e google immagini saranno i migliori amici della vostra fantasia! Buon lavoro!

Questo articolo lo puoi trovare anche su greenme

Se vuoi leggere tutti i miei articoli pubblicati su greenme vai QUI. 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Print Friendly, PDF & Email

Rispondi