Magico Bicarbonato: non solo quando lo stomaco fà i capricci!

fonte immagine google.com

Quale è la sostanza più versatile che viene utilizzata dalla cucina alla pulizia personale sino alla pulizia della casa?

no, non si tratta dell’acqua bensì del bicarbonato di sodio (e se lo citava pure Totò!)

Innanzitutto un pò di chimica base: il bicarbonato di sodio è, come il carbonato di sodio, un sale di sodio dell’acido carbonico.  A temperatura ambiente si presenta come una polvere cristallina bianca. Per riscaldamento oltre i 50°C tende a decomporsi convertendosi in carbonato e liberando anidride carbonica; sciolto in acqua, produce una soluzione lievemente basica; una soluzione di 50 g in un litro di acqua a 25°C ha pH inferiore a 8,6.
Esposto a sostanze acide, si decompone liberando anidride carbonica e acqua (ecco perchè non è consigliabile mescolare aceto e bicarbonato per fare le pulizie insomma). Questo fenomeno è sfruttato nei cosiddetti lieviti chimici e nei preparati per rendere frizzante l’acqua da tavola, che sono una miscela di bicarbonato di sodio e composti acidi.
La capacità di reagire con gli acidi fa sì che il bicarbonato di sodio venga usato in preparazioni farmaceutiche come antiacido e contro bruciori di stomaco, benché un consumo eccessivo sia da evitare perché può ripercuotersi sul pH del sangue. Viene inoltre aggiunto ai dentifrici per la sua azione lievemente abrasiva e sbiancante.
Il bicarbonato di sodio si trova anche in vendita nei negozi; viene usato in cucina per la pulizia di frutta e verdura.
È tra gli additivi alimentari codificati dall’Unione Europea, identificato dalla sigla E 500.

Il bicarbonato ha centinaia di usi ma ecco qui raccolti tutti assieme  quellia  mio avviso più interessanti

Pulizia di lavandino e superfici di ceramica ed acciaio Basta preparare una pasta con una parte di acqua e tre di bicarbonato ed usando una spugnetta, direttamente sulla superficie è in grado di eliminare residui ed opacità.
Quindi basta solo risciacquare con acqua.

Igiene del frigorifero Cosa c’è di meglio che utilizzare una sostanza “ad uso alimentare”? ecco come procedere:
– per la pulizia delle superfici interne e prevenire i cattivi odori: utilizzare in soluzione (50g di bicarbonato in 1/2 litro di acqua)
– per rimuovere tenaci residui di cibo o muffe: utilizzare un impasto (tre parti di bicarbonato e una d’acqua)
come anti-odore basta riporre una ciotola colma di bicarbonato direttamente nel frigorifero e nel freezer facendo attenzione di sostituire il contenuto una volta ogni tre mesi.

Pulizia del forno Basta utilizzare il bicarbonato dopo ogni uso, sotto forma di soluzione (50g in 1/2 litro di acqua)
– per eliminare tenaci tracce di cibo: forma un impasto (tre parti di Bicarbonato e una d’acqua ) da sfregare sulle superfici interne, sulle pareti e sulle griglie con l’aiuto di una spugnetta  (queste ultime puoi anche metterle a bagno nella soluzione di acqua e bicarbonato) quindi risciacquare ed asciugare.

l’utilizzo di prodotti “aggressivi” e profumati per la pulizia di forno può alterare il cibo mentre il bicarbonato, essendo una sostanza atossica ad uso alimentare non lascia residui nell’ambiente

Per rimuovere i residui di bruciature di cibo e i cattivi odori da pentole e padelle Una volta raffreddate, versa il Bicarbonato direttamente sulla loro superficie. Aggiungi acqua calda e lascia agire il prodotto per una quindicina di minuti. Quindi procedi al lavaggio. Per incrostazioni più resistenti, usa un impasto (tre parti di bicarbonato e una d’acqua) sfregandolo direttamente sui residui di cibo quindi risciacqua e lava

Via i residui da frutta e verdura Utilizza il bicarbonato nel lavaggio di frutta e verdura, rimuove una maggiore quantità di residui rispetto al lavaggio con la sola acqua, basta preparare una pasta di acqua e bicarbonato (una parte di acqua e 3 di polvere) da sfregare sulla buccia, quindi risciacquare oppure per la frutta a grappolo o l’insalata basta riempire un recipiente con acqua con acqua e bicarbonato (1 cucchiaio per litro d’acqua) e lasciare a bagno la frutta o l’insalata per una decina di minuti quindi sciacquare.

Prepara la tua polvere lievitante Quando viene riscaldato oppure viene a contatto con sostanze acide il bicarbonato rilascia anidride carbonica ecco quindi che si ottiene l’effetto “lievitante”.

Per un cucchiaino di polvere lievitante basta mescolare mezzo cucchiaino di bicarbonato con un cucchiaino di aceto di mele ed aggiungerlo al composto (un impasto per la torta per esempio)

Un bucato che sa di primavera Il Bicarbonato neutralizza gli odori residui, dando freschezza al bucato ed al contrario dei profumi, non copre gli odori, ma li neutralizza. Basta aggiungerlo nell’acqua del risciacquo

Non è necessario utilizzare temperature elevate per avere un bucato pulito: oggi molti detersivi funzionano anche alle basse temperature. Se poi utilizzi il Bicarbonato per potenziarne l’effetto, questo si traduce in un notevole risparmio di energia e una bolletta meno salata!

Utile nel pre-trattamento delle macchie ostinate Basta applicare un impasto di acqua e bicarbonato sulla macchia (3 parti di polvere e 1 d’acqua) e sfregare bene e se la macchia è particolarmente ostinata l’impasto andrà lasciato agire per 2-3 ore prima del lavaggio.

Scarpe da ginnastica come nuove L’uso frequente delle calzature sportive può portare alla formazione di cattivi odori, il bicarbonato è in grado di neutralizzare gli odori sgradevoli. Lava a mano le scarpe ed aggiungi 1 cucchiaio di bicarbonato all’acqua del risciacquo e lasciale in ammollo per una notte intera oppure procedi  con la pulizia “a secco” cospargendo l’interno delle scarpe con il bicarbonato e lasciandolo agire per 24 ore. Poi scuotile per rimuovere la polvere.

Suffumigi: un rimedio sempre attuale Riscopri l’efficacia di un antico rimedio per decongestionare le vie respiratorie: le inalazioni di vapore, i cosiddetti suffumigi, riducono la congestione delle vie respiratorie tipica delle malattie da raffreddamento.
Metti a bollire una pentola piena d’acqua; una volta raggiunto il bollore, toglila dal fuoco e versa il contenuto in un’ampia bacinella.  Aggiungi 2 cucchiai di bicarbonato e respira con il naso i vapori per circa dieci minuti, tenendo la testa coperta con un asciugamano per impedirne la dispersione.

Benessere e sollievo per i piedi stanchi Per un’immediata sensazione di benessere a piedi e caviglie, prova un pediluvio con il bicarbonato.
Immergi i piedi in un catino di acqua calda ed aggiungi 2 cucchiai di bicarbonato. Per completare l’operazione “pedicure”, forma un impasto con acqua e Bicarbonato (3 parti di polvere e 1 parte d’acqua) e sfregalo sui piedi: in questo modo eliminerai le cellule morte e ridonerai morbidezza alla pelle.

Lo scrub: il segreto di una pelle radiosa Trasforma al tua casa in una beauty farm e ridona splendore alla tua pelle grazie allo scrub con il bicarbonato: mescola 4 cucchiai di olio d’oliva con 2 cucchiai di bicarbonato. Applica la miscela con un delicato massaggio su tutto il corpo quindi sciacqua sotto la doccia. Questo scrub essendo particolarmente delicato può essere effettuato anche sul viso una volta la settimana.

Rinfresca e deodora tappeti e tessuti Cospargi tappeti, divani ma anche la cuccia dei pelosi di casa con bicarbonato con uno strato uniforme, lascia agire 15 minuti quindi aspira con l’aspirapolvere, li manterrai puliti e senza odori.
In caso di odori persistenti puoi lasciare agire anche 24 ore.

 

fonti articolo Wikipedia, bicarbonato.it , pinterest, instagram, facebook

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Print Friendly, PDF & Email

One Response to Magico Bicarbonato: non solo quando lo stomaco fà i capricci!

  1. O_0 Incredibile! ma quante cose utili!!!

Rispondi