Home » Help animals, Informazione, Salute, Scienza » Piu’ fondi governativi per i metodi di ricerca senza animali: non si parla dell’Italia!

Piu’ fondi governativi per i metodi di ricerca senza animali: non si parla dell’Italia!

Piu’ fondi governativi per i metodi di ricerca senza animali, ma non sono ancora abbastanza, secondo il Dr Hadwen Trust.
Ian Pearson, Ministro britannico della Scienza e dell’Innovazione, ha annunciato pochi giorni fa che i fondi per il “Centro nazionale per la sostituzione, il perfezionamento e la riduzione degli animali nella ricerca” (NC3Rs – National Centre for the Replacement, Refinement and Reduction of Animals in Research) aumenteranno e passeranno da 2 milioni a 5 milioni di sterline all’anno per i prossimi tre anni (vale a dire da 3 milioni di euro a 7 milioni e mezzo di euro).
I finanziamenti, che giungono attraverso il Medical Research Council (MRC) e il Biotechnology and Biological Sciences Research Council (BBSRC) serviranno ad accrescere la ricerca finanziata dal NC3Rs, e anche il suo impatto.
Questi ulteriori fondi permetteranno al NC3Rs di ampliare ulteriormente il proprio campo d’azione nella comunità scientifica e di finanziare ricerche di qualità più elevata per ridurre al minimo l’uso degli animali e migliorarne il benessere in quegli esperimenti dove sono ancora usati. Nel fare tale annuncio, Ian Pearson afferma che “dovremmo sempre cercare alternative e il Governo è responsabile della sostituzione, perfezionamento e riduzione degli animali nella ricerca”.
La Fondazione Dr Hadwen Trust, che si occupa da anni di diffondere una ricerca senza l’uso di animali, e che ha finanziato vari lavori in questo senso, commenta la notizia affermando che e’ senz’altro positiva, e che il loro lavoro di pressione sul Governo in questi anni e’ servito a qualcosa, tuttavia la Fondazione ritiene che il governo potrebbe fare molto di più. Infatti 5 milioni di sterline, paragonate alle cifre stabilite per altre ricerche sono veramente pochi.
Il governo, ad esempio, dal 1999 ha lodevolmente destinato più di 100 milioni di sterline per sostenere la Ricerce e Sviluppo sulle tecnologie per l’energia pulita. Nel 2005 ha anche lanciato un fondo di 50 milioni di sterline per lo studio delle risorse marine rinnovabili. Questo livello di finanziamento rappresenta in modo più accurato il costo richiesto per lo sviluppo di nuove tecnologie, e il governo dovrebbe quindi applicare urgentemente lo stesso principio anche per lo sviluppo di metodi di ricerca senza l’uso di animali.
Il NC3R, al contrario della Fondazione del Dr Hadwen Trust, utilizza una parte dei suoi introiti per finanziare la ricerca animale. Questa ricerca punta a migliorare gli esperimenti animali, ma non ha come scopo ultimo la loro sostituzione nella ricerca.
Il Dr Hadwen Trust afferma che Governo britannico ha, in passato, dichiarato di voler destinare fino a 10 milioni di sterline per le sperimentazioni alternative, ma da queste ultime dichiarazioni sembra ora ammettere che la situazione reale è alquanto diversa. La ricerca basata sulla sperimentazione non animale è fortemente voluta dalla gente, come necessità etica e scientifica. Grazie agli sforzi delle organizzazioni come quella del Dr Hadwen Trust, dall’NC3R stesso, come anche da altri esperti nel campo, il Governo sta prendendo più seriamente in considerazione il fatto di destinare più fondi alla sostituzione degli animali nella ricerca, ma speriamo che, sia per l’uomo che per gli animali, questo sia solo l’inizio.

Fonte: Dr Hadwen Trust, Government funding for NC3Rs increases, but still not enough, 10 dicembre 2007

fonte agireora.org

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Print Friendly, PDF & Email

Rispondi