RICICLIAMO!

Il post di oggi lo voglio dedicare completamente ad un argomento che dovrebbe entrare a far parte del quotidiano di ognuno di noi
OVUNQUE ED IN OGNI OCCASIONE:
il

riciclaggio

o meglio -come dice Julia – tutte e 5 le “r” e non solo una…

e cioè ognuno di noi deve
RISPETTARE, RIPENSARE, RIDURRE, RIUTILIZZARE E RICICLARE!!!


Anche se pensate di essere a posto con la coscienza io vi tolgo subito il dubbio…non lo siete,nessuno di noi lo è…il solo fatto di possedere un auto a benzina o anche solo di utilizzare un riscaldamento che non viene ricavato da fonti rinnovabili (e credo che la maggior parte di voi-come me dal tronde-si trovi in questa situazione) vi pone davanti al fatto che state (stiamo) contribuendo al disfacimento del nostro pianeta…quindi ovviamente dopo aver messo in garage la nostra auto utilizzandola il meno possibile e lo stretto necessario, ed abbassando il nostro riscaldamento in inverno ( non c’è bisogno d’essere ai caraibi il 23 di dicembre!) ed evitando di installare i condizionatori in casa in estate (allostesso modo non è necessario volersi trovare al polo nord in agosto) …possiamo, prendendo coscienza del fatto che nessuno di noi è ad IMPATTO ZERO
…migliorare però il migliorabile, cercando di fare il possibile per minimizzare i nostri effetti negativi sul nostro pianeta
( che però cosa non meno importante anche se sembra che spesso venga dimenticata, il pianeta terra non è nostro, non è dell’uomo …non è di nessuno, semplicemnete noi ci viviamo come miliardi e miliardi di altri esseri viventi ma solo noi abbiamo e stiamo causando danni tali da metterne a rischio la sua stessa esistenza almeno nelle condizioni nella quale la conosciamo noi!)
è l’unica cosa che dobbiamo e siamo assolutamente tenuti a fare!!!
PRIMO
bisogna annullare ciò che tutti ci dicono e ci vogliono inculcare nel cervello:
una cosa se si rompe non si butta:
si sistema!
SECONDO
tutto ciò che utilizziamo che possiede un contenitore (di qualsiasi genere e materiale)
nel l’80% dei casi è riutilizzabile direttamente da noi e dalla nostra fantasia
(e se non ne abbiamo moltissima…qui di seguito troverete dei link che vi possono aiutare…ri-creazione, oppure il forum di ricicla, e ancora riciclando e ricreo…insomma basta che cerchiate e qualcosa di sicuro trovate)
e quindi anche se diligentemente ben separati in modo che arrivino alla discarica i nostri rifiuti inquinano di sicuro meno, se continuiamo a tenerceli in casa, magari trasformandoli da semplici lattine a fantastiche etniche lanterne che creano una splendida atmosfera poste fuori sul nostro splendido balcone dalle mille meraviglie -ed assolutamente indipendente e fuori dal coro- è di sicuro meglio…
sia per l’ambiente che per noi…
e così non solo potremo vantarci con tutti di essere diventati dei bravissimi artisti ma in più ci arrederemo la casa a impatto e costo 0!
non poco, no?
TERZO
impariamo (e questo non finirò mai di ripeterlo )
quando acquistiamo un oggetto a prestare attenzione al suo contenitore
…e dopo ovviamente aver fatto una scelta etica (che rispetti gli animali, il lavoro dell’uomo- e quindi senza alcun sfruttamento-e l’ambiente in senso stretto) facciamone un’altra ancora…
scegliamo il prodotto col minimo impatto ambientale una volta che la sua vita sia finita…
per esempio
…se dovete scegliere tra 2 dentifrici
ed il primo ha la scatola di cartone in aggiunta alla confezione di plastica mentre il secondo no, scegliete il secondo…
QUARTO
pensate o almeno se non sapete cos’è
documentatevi sul compostaggio…un’ottimo metodo per riciclare gli scarti di cibo (in pratica quallo che da noi viene chiamato umido) trasformandolI in profumatissimo compost ricchissimo e utilissimo per tutte le nostre piante…e soprattutto bio…così da non dover ricorrere all’acquisto dei famigerati composti chimici fertilizzanti comunemente venduti nei negozi…
QUINTO
e mooooolto importante
prima di fare un’acquisto chiedersi se davvero ci serve…
…OVVIAMENTE non dico di fare come Judith Levine…ma…
insomma quante volte abbiamo acquistato qualcosa presi dalla foga del momento e poi ci siamo ritrovati con quast’oggetto nello scaffale chiedendoci a cosa ci è mai servito…
sembra stupido ma oggi tutto ci spinge ad acquistare…anche quellon di cui nojn abbiamo bisogno…e allora per evitare inquinamento per il suo disassemblaggio e smaltimento…evitiamo di acquistare cose inutili…
c’è un piccolo trucco che si può usare per ridurre le spese da “sindrome d’attacco pubblicitario”
…quando vediamo qualcosa che ci piace e che desideriamo comprare…e che ovviamente non è strettamente necessaria…aspettiamo un paio di settimane prima di acquistarla…il fattore tempo distrugge le voglie passeggere ed irrazionali causate dalla famigerata sindrome…credete a me…che ne ho alle spalle di esperienza…
SESTO
sembra stupido ma riutilizzate l’acqua di lavaggio della verdura e della frutta per annaffiare le vostre piante e se potete ma soprattutto se vi ricordate, quando piove raccogliete l’acqua per poi riutilizzarla sempre per annaffiare le piante oppure per lavarci i pavimenti…piccole cose che contribuiscono ad un risparmio idrico…non poca cosa se pensiamo che per molte persone la mancanza d’acqua porta alla morte….
SETTIMO…
rispettate il nostro pianeta…ne abbiamo solo uno ed ogni azione è importante…
come vi sentireste se ogni ospite ad una festa organizzata a casa vostra vi distruggesse un oggetto o si portasse via souvenirs…beh, se la festa fosse di poche persone magari non vi arrabbiereste ma se fosse fatta da miliardi e milirdi di persone…beh alla fine non vi rimarrebbe nemmeno un mattone della vostra splendida casa…e allora ricordiamoci che più persone sono sensibili e attuano metodi nel proprio quotidiano di rispetto ambientale…alla fine tanti piccoli passettini faranno un grande passo…
e ovviamente non posso che concludere dicendo…
RICORDATEVELO SEMPRE!!!

Vai anche QUI!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Print Friendly, PDF & Email

2 Responses to RICICLIAMO!

  1. io e te dobbiamo proprio farci una chiaccerata! ;O)

    …Cooscevo quasi tutti i link che hai inserito (anche se non li guardavo più da un po? ^__^”) menomale che ci sono persone come te che hanno voglia di scrivere per comunicare agli altri le proprie conoscenze! ;O) Io purtroppo detesto scrivere e sono assolutamente incostante! ^__^”..
    Sul libro “io non compro” (che ho appena letto) volevo dire che non è male, per alcune riflessioni e alcuni spunti e dati tecnici, ma come tipo di esperienza è molto più blanda di quanto mi aspettassi.. (Marinella mi aveva già avvisata della cosa)

    Muuu
    Bea

  2. quando vuoi magari davanti ad un bel frullato mega visto il caldo !…grazie per i complimenti, sei molto carina : )…non sapevo fosse così “leggera” come esperienza quella di “io non compro” anzi avevo capito tutto il contrario…:(…
    Grazie mille per il tuo commento, mi ha fatto molto piacere : )

Rispondi