Alimentazione

Come conservare i cibi in dispensa: a prova di insetti, aflatossine, spreco alimentare e date di scadenza

photo credits pexels.com

Superato lo step date di scadenza, dopo aver compreso che il buonsenso è la guida migliore e più affidabile, e lo spreco alimentare è ormai un lontano ricordo, oggi ci occuperemo di come rendere la nostra dispensa un ambiente perfetto, mettendo al bando, contaminazioni d’insetti e micotossine. Scopriamo insieme come fare.

photo credits pexels.com

Come prevenire e debellare in modo naturale gli insetti in dispensa

La dispensa perfetta? innanzitutto ricca ma ancor di più, protetta da contaminazione, luce e umidità. Come proteggere i nostri alimenti e la nostra salute? il primo consiglio utile è: mantenere un alto livello d’igiene. Tutti gli insetti, infatti, prosperano e sono naturalmente attratti da resti di cibo, meglio se amidacei e zuccherini, una volta trovati, non se ne andranno facilmente, si riprodurranno e si stabiliranno nella nostra cucina. Come evitarlo? continuate la lettura dell’articolo per scoprirlo!

photo credits pexels.com

Come evitare tutte quelle situazioni che attraggono insetti nel nostro cibo e nella nostra dispensa? ecco 7 consigli utili:

  1. suddividere i cibi secchi (come farine, legumi cereali) da quelli essiccati in casa, che però contengono grassi (semi oleosi) o piccole percentuali di acqua (frutta essiccata come fichi) questo vi permetterà di tenere più facilmente sotto controllo la dispensa; ci sono infatti, come vedremo, insetti particolarmente ghiotti di amidacei piuttosto che di altre derrate alimentari;
  2. controllate in modo molto attento i contenitori che contengono i vostri alimenti e qualora vi sia presenza di contaminazione, liberatevene immediatamente (magari gettando il tutto in compostiera!);
  3. optate sempre per contenitori a chiusura ermetica come dei semplici e riciclati barattoli in vetro: non solo potranno tenere al riparo qualunque alimento ma vi permetteranno anche di tenere sotto controllo il suo stato di conservazione;

…continua a leggere l’articolo completo su Patreon, become a Patron!

Fonti studi scientifici – efsa – salute.gov.it :

Normativa sulle micotossine nei prodotti alimentari:

  1. Regolamento (CEE) n.315/1993 che stabilisce procedure comunitarie nei prodotti alimentari (GU CE L37/1 del 13/02/1993)
  2. Regolamento CE n.1881/2006 (di seguito “Regolamento contaminanti”) che stabilisce i livelli massimi per certi contaminanti negli alimenti (GU L 364/5 del 20/12/2006)
  3. Regolamento (CE) N. 1126/2007 che modifica il regolamento (CE) n. 1881/2006 che definisce i tenori massimi di alcuni contaminanti nei prodotti alimentari per quanto riguarda le Fusarium- tossine nel granoturco e nei prodotti a base di granoturco (GU L 255/14 del 29/9/2007)
  4. Regolamento (UE) N. 105/2010 recante modifica del regolamento (CE) n. 1881/2006 che definisce i tenori massimi di alcuni contaminanti nei prodotti alimentari, per quanto riguarda l’ocratossina A (GU L 35/7 del 6/2/2010)
  5. Regolamento (UE) N. 165/2010 recante modifica, per quanto riguarda le aflatossine, del regolamento (CE) n. 1881/2006 che definisce i tenori massimi di alcuni contaminanti nei prodotti alimentari (GU L 50/8 del 27/2/2010)
  6. Regolamento (UE) N. 1058/2012 recante modifica del regolamento (CE) n. 1881/2006 per quanto riguarda i tenori massimi di aflatossine nei fichi secchi (GU L 313/14 del 13/11/2012)
  7. Regolamento (UE) N. 212/2014 che modifica il regolamento (CE) n. 1881/2006 per quanto riguarda i tenori massimi del contaminante citrinina negli integratori alimentari a base di riso fermentato con lievito rosso Monascus purpureus (GU L 67/3 del 7 marzo 2014)
  8. Regolamento (UE) N. 2015/1137 che modifica il regolamento (CE) n. 1881/2006 per quanto concerne il tenore massimo di ocratossina A nelle spezie Capsicum spp. (GU L 185/11 del 14/07/2015
  9. Regolamento (UE) N. 2015/1940 che modifica il regolamento (CE) n. 1881/2006 per quanto riguarda i tenori massimi di sclerozi di Claviceps spp in taluni cereali non trasformati e le disposizione in materia di monitoraggio e relazioni (GU L 283/3 del 29/10/2015)
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Print Friendly, PDF & Email

dimmi cosa ne pensi, lascia un tuo commento!