Ecosostenibilità

Compostiera: il post definitivo

Dato che dal primo post tutorial ne è passata di acqua sotto i ponti voglio racchiudere qui tutto ciò che fino a ora c’è sul blog a riguardo.

Infine se non vuoi farla con le tue mani ma la vuoi ricevere a casa già bella che pronta vai nello shop ed acquista la tua Compostiera Autosufficiente da Balcone, unisciti così ai Compostatori felici sul balcone, un gruppo perfetto per

  • chi ha iniziato a compostare sul balcone
  • chi vorrebbe compostare sul balcone
  • chi “anche se non ho l’orto coltivo comunque… e quindi…perchè non dovrei compostare?!”
  • chi vorrebbe ma sta ancora pensandoci.

Compostatori felici sul balcone uniamoci e rivoluzioniamo tutti quei balconi tristi con solo gerani e roselline rinsecchite, perchè compostare su balcone non solo si può ma “si deve”!

Se poi volete saperne ancor di più in tutte le librerie, negli web-store, nelle botteghe del mondo e sul sito di Terre e nella mia Piccola Bottega puoi trovare il mio libro “Dalle bucce nascono i fiori” edizioni Terre di Mezzo

carmela_giambrone_terre_compost

…lo trovi anche su Facebook alla pagina dedicata!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Print Friendly, PDF & Email

9 thoughts on “Compostiera: il post definitivo

  1. Ciao, io ci sarò!!!
    Mi spiace che non potrai assaporare la fiera per tutto il weekend.
    Io invece spero proprio di poterci andare almeno due giorni!
    Ci vediamo al tuo incontro!

  2. Ciao Kia,
    un informazione sto costruendo la mia compostiera che metterò poi nel mio orto quindi ho la necessità di prelevare il compost piano piano come faccio ? Ho fatto uno portellino con la cerniera (subito sopra l’altezza ipotetica dell’argilla espansa) ma a questo punto devo tagliare la zanzariera e la rete andando in questa maniera a danneggiare “l’equilibrio”…

    hai un suggerimento ?

    grazie mille

    Andrea

    ps

    complimenti per il blog

    1. Ciao Andrea, beh purtroppo sì! io la sto ancora sperimentando e fino ad ora non sono ancora riuscita a trovare qualcosa che mi soddisfa davvero…prometto di condividere non appena ce la farò! fammi sapere! a presto!:)

  3. ciao a tutti, se poi al compost riuscite ad aggiungete i preparati biodinamici vi verra’ un super cumulo “vivo” provare per credere!!! 🙂

  4. Ciao. Ho provato a creare la compostiera seguendo le tue indicazioni, all’inizio tutto ok, adesso però sono invasa dagli insetti! Ieri ne ho trovato un bel po’ accampati su un asciugamano lì vicino… Il compost non fa cattivo odore, sa di ‘terra bagnata’, non ha fatto liquido. Ogni volta che lo apro vedo volare via qualche insetto e molti minuscoli se ne stanno sul coperchio, nella parte sottostante. Non ho introdotto frutta e verdura marcia e sto attenta ad equilibrare umido e secco. Cosa devo fare? gli insetti stanno diventando davvero molti e fastidiosi. Grazie per il tuo aiuto, Serena.

    1. Ciao Serena innanzitutto brava per aver iniziato l’impresa del compostaggio domestico, non è cosa da poco! 🙂 per quanto riguarda gli insetti di cui parli, molto probabilmente è una contaminazione pre-aggiunta se, come dici, il compost non fa cattivo odore. Il mio consiglio è per qualche giorno, anche una settimana, non fare altre aggiunte, tieni il bidone chiuso e se è così, passato questo tempo, non avrai più insetti volanti nei dintorni. Se invece c’è stata una deposizione di uova all’interno del bidone, il mio consiglio è comunque sempre quello di attendere senza aggiungere altro nè aprire. In questo processo tutto tende ad equilibrarsi, a me è capitato tempo fa di avere un’invasione di formiche, dopo qualche giorno senza fare alcuna aggiunta se ne sono andate: non fare ulteriori aggiunte ed aspetta che il compost sia maturo. Solo nel caso in cui vedrai la comparsa di larve di mosca allora dovrai davvero ricominciare il ciclo. Spero di esserti stata utile, a presto e felice compostaggio 🙂

dimmi cosa ne pensi, lascia un tuo commento!