Slowliving

Fà la cosa giusta 2011: il mio racconto

E finalmente è primavera! Io adoro la primavera perchè finalmente c’è il sole e poi si può seminare e vedere delle pianticelle piccine piccine diventare grandi e ricche di fiori e frutti e poi inizia a fare un po’ più caldo e per una che adora il sole questo è l’inizio del periodo migliore che andrà a trovare il suo culmine verso maggio-giugno ma…andiamo per ordine….prima di scrivere qualcosa sulle semine del periodo e sull’organizzazione del balcone e sulla preparazione alla stagione del sole con tutte le attività meravigliose che ne concernono non posso esimermi dal raccontare tutto (ma proprio tutto) sulla fiera “Fà la cosa giusta” di quest’anno!
Quest’anno, come molti di voi ormai sanno, ho tenuto il laboratorio su come autoprodursi la compostiera autosufficiente da balcone e perciò a dir la verità i miei tempi di visita a causa proprio del laboratorio si sono drasticamente ridotti, ma come si dice “chi si accontenta gode”, quindi mi sono accontentata è mi piaciuta da pazzi!
Per la prima volta ci sono andata di venerdì

qui potete ammirare Compy (la mia compostieraStar) che si gode il viaggio in treno regionale con il solito “molestatore dei treni”!^__^

il viaggio è stato rapido e una volta raggiunto l’ingresso della fiera  la prima cosa che abbiamo notato è stata la quantità di giornalisti e di scolaresche (fattore che nessuno di noi aveva minimamente preso in considerazione!)
Passati a prendere il nostro pass, siamo entrati come si entra in una tomba egiziana appena scoperta: con felicità e stupore e con un “ohhh” collettivo abbiamo raggiunto il piano superiore dove erano dislocati i 2 padiglioni, infatti i 2 padiglioni della fiera quest’anno erano sullo stesso piano e questo è sembrato a tutti noi che avesse ridotto di un pochino gli spazi ma forse è stata solo “un’illusione ottica” perché gli spazi erano ben suddivisi in aree tematiche e in ogni area c’era uno spazio cultura ossia dove si svolgevano laboratori, incontri, relazioni. Che meraviglia!

Tutt’intorno poi c’erano gli stand classici di “fà la cosa giusta” e quindi “Il portale del sole”, “Muscolo di grano”, “la bottega della luna”, “Vegusto”, “Vitadacani”, “Oipa”, “save the dogs” ma anche molti molti altri.

“due magnifiche ragazze che mi hanno finalmente svelato i trucchi della pasta madre”

La mattinata è passata oggettivamente tra chicchere e sbirciatine, all’ora di pranzo abbiamo optato per cucina vegana il tutto accompagnato da freschissima acqua “pubblica”!
Dopo il pranzo avvicinandosi il “gran momento” siamo andati nello spazio assegnatomi e abbiamo iniziato ad allestirlo.

mano a mano le persone iniziavano ad avvicinarsi, qualcuno si è seduto, qualcuno ha chiesto informazioni, alle 14.30 il laboratorio è iniziato ed è iniziato
esattamente con una frase che non avevo minimamente calcolato ma che mi è venuta in mente in quell’istante: “Ciao a tutti, io sono Kia…perchè avete deciso di partecipare al laboratorio?”
non so’ perché mi è venuta in mente, forse per rompere il ghiaccio, forse perché ero talmente nervosa che se non avessi improvvisato non sarei riuscita a proseguire, fatto sta che da lì il laboratorio è iniziato e
dopo una necessaria parte teorica sono passata alla costruzione esemplificativa i partecipanti hanno iniziato con le domande e il clima si è fatto molto più colloquiale…è stato meraviglioso!
Il laboratorio quindi è stato un successone, essendo il mio primo di fronte a così tanta gente ero parecchio nervosa ed emozionata, è stata piacevole!

Per me è stata forte fonte di gioia e di ispirazione!

Fausto, di Terre di Mezzo, mi ha detto che e a quanto pare è davvero piaciuto e che a breve uscirà un articolo in merito su Terre di mezzo, la cosa mi rende felicissima e mi inorgoglisce! La fiera, che come ogni anno si ripete, ormai rappresenta un enorme punto di incontro nel mondo dell’ecosostenibilità e per noi che tutti i giorni ci sentiamo un pochino come un’isola in mezzo ad un deserto che di tanto in tanto offre oasi credo riteniamo assodata “Fà la cosa giusta” l’oasi da cui abbeverarsi copiosamente.

Ma da e per “Fà la cosa giusta 2011″cosa non ho preso:

bicchierino caffè biodegradabile!

-i cartelloni bianchi che qualcuno diceva dovessi assolutamente acquistare perchè ” cartelloni fatti con cartone ricilato non stanno per niente bene!”
-la busta di carta della fiera (avevo già la mia borsa, perchè mai prenderla?!)
-il catalogo cartaceo (tanto c’è on line!)
-i bicchierini vari (avevo la mia borraccina…e guardate la mamma della mia!) tranne per il caffè che però era così —–>

borraccia mamma!

ed usando uno stesso bastoncino di legno per girarlo in 4persone!^__^

Cosa mi ha reso felice e cosa ho guadagnato:
-informazioni utili, tante tante tante informazioni utili che man mano diligentemente vi racconterò ognuna per benino in un post dedicato!
-conoscenza di nuovi progetti

la mia borraccina che si abbevera alla mamma!^__^

-splendide persone di tutte le età con il quale ho chiaccherato amabilmente e finalmente in pieno relax su consumo critico, boicottaggio e sostenibilità (e addirittura qualcuno che mi ha fermato mentre ero in giro il pomeriggio in fiera per farmi i complimenti per il laboratorio …sono stata felicissima!)

-un magnifico panetto di pasta madre dell’età di 100 anni!
-i formaggi vegusto sbalorditivi (…rrrr…sto ancora sbavando per la fonduta veg coi crostini!!!)
-il kebab vegan che alle 6 del pomeriggio ci stà da Dio della Wheaty!
-il muscolo di grano cucinato come solo chi è della Calabria può fare!:)








-la gioia di vedere persone che attendevano per ascoltarmi !

Cosa mi ha innervosito:
-la presenza di salami e formaggi nello spazio cibarie

-la presenza della compostiera “elettrica che consuma meno di 5Kwh al mese, pari a meno di € 0,50!” 
per la modica somma di 250 euro!

Beh, allora grazie a chi c’era, a chi c’è andato, a chi sarebbe voluto esserci, a chi l’ha vissuta, a chi l’ha organizzata! E’ stata una fiera meravigliosa!
All’anno prossimo! 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Print Friendly, PDF & Email

9 thoughts on “Fà la cosa giusta 2011: il mio racconto

  1. ciao! grazie del commento… sono passata di qui, ho visto che sei su bionieri e stavo per inviarti una richiesta d’amicizia, quando ho visto che l’avevi già fatto tu 🙂 tra l’altro su bionieri il post su fa’ la cosa giusta è stato criticatissimo!
    conoscevo già il tuo blog; ho letto tutte le istruzioni per costruirsi una compostiera tempo fa, ma poi alla fine non l’ho costruita perché non c’è spazio sul mio balcone 🙁
    peccato che non ci siamo incontrate alla fiera, io ho avuto tempo solo domenica e mi sono persa tantissimi laboratori interessanti, compreso il tuo!

  2. mettiamola così dalle critiche nascono pensieri!^__^
    io ho appena scoperto il tuo sito ed è carinissimo!anch’io comunque essendoci stata solo il venerdì mi son persa pareeeecchie cosucce!pace!Peccato che non ci siamo incontrate ma se ti interessa sarò (al90%) alla fiera fuorisalone a Milano che si tiene dal 12 al 17 aprile ^__^ un bacione allora, 🙂

  3. Condivido moltissimo di quanto ai scritto, sia nei commenti positivi sia in quelli negativi, sia in quelli gustativi!!!

    Grazie per la citazione, non preoccuparti, ho capito che eri tesa e io sono piuttosto timida…

    Comunque ribadisco che il tuo laboratorio è proprio ben fatto!!!
    (e il cartone riciclato era fantastico, ma quanta pazienza a scriverlo intorno a tutti i pannelli!!!)

    Ti auguro tutta la fortuna possibile per il futuro!

  4. non c’ero causa preparativi matrimonio,mannaggia guarda quante cose mi sono persaaaaaaaa!!!!!

    ps dovremmo avere una casa con un piccolo giardino a breve…quindi…se ce la faccio farò la mia compostieraaaaaaa!!!!!

  5. ti dico la verità: sono stata fortemente combattuta ma il ritiro e prova della mia moto dopo 4 mesi che aspettavo e il mare ad aprile hanno prevalso. Poco eco,sì. ma tanto tanto rilassante e di bisogno…..

    Per il nucleare la penso come te, mi si sbriciola il cuore solo a vederle, quelle persone che sorridono ancora nonostante tutto :((

    Un bacione, sei davvero fenomenale non vedo l’ora di conoscerti ^^
    BIbi

  6. Kiaaaaa, grazie per il saluto che mi hai lasciato da… tu sai chi! Sono contenta che ti sei ricordata di me, anche in quella grande confusione allegra della fiera!!!
    Ho pubblicato oggi il mio resoconto, certo, meno diretto del tuo, dalla parte del pubblico ovviamente.
    Hai descritto molto bene l’atmosfera e la penso allo stesso modo su quello che ti è piaciuto e quello che non ti è andato giù… mmhh pure a me quella compostiera… puzza!
    Spero che una prossima volta ti facciano fare il laboratorio nel weekend. Sabato per me è stata un’esperienza fantastica e lo sarebbe stato ancora di più se ti avessi incontrata! Ma pazienza, troveremo un altro modo! E per quanto riguarda tutto il resto che hai scritto all’inizio del post, sappi che condivido pienamente i tuoi sentimenti!!!
    Voglio una vita serena, pacifica, lontana dall’incubo del nucleare!!!

  7. @giardigno65 Peccato sì!Dai allora t voglio presente il pro anno!^__^
    @Alchemilla ^___^figurati! è stato un piacere poterti conoscere dal vivo, insomma tra me e te non so’ chi fosse la più loquace!^__^ Grazie per i complimenti circa il laboratorio, io ce l’ho messa tutta e son felice che ti sia piaciuto!ah! l’hai notato?!!!…che bello qualcuno che l’ha notato!!!^___^ grazie mille, sei gentilissima!Un abbraccio e ricambio di cuore gli auguri!
    @eh!!!Questa futura sposina che si perde fà la cosa giusta!Male male male!^__^ te la vengo a fare io la compostiera!(Visto passare dai canali preferenziali!^___^) un bacione
    @.B.hai fatto bene!ogni tanto strappi dall’eco-sostenibile per alleviare lo stress e la stanchezza si posson pure fare!e poi, per quanto io non ne capisco un H di moto devo dire che è proprio bella!^__^…sìssì pure io…te lo ricordi vero che c’è il mio posticino eh?eh?eh?!^___^un abbraccino!
    @Danda ma…quella compostiera “puzza” a tutti! ma chi l’ha voluta in fiera?….vae fingiamo di nulla che è meglio! felice che ti abbia dato i miei saluti, caro lui!!!^___^ no no loro volevano farmelo fare nel week-end ero io che lavorando non potevo (Grrrr!), l’ho detto il pro anno mi prendo 3 gg di ferie e chi si è visto si è visto!
    Allora il 12 giugno 4 bei Sì e non ci pensiamo più (sempre che poi non li mettano in un cassetto e facciano ancora quel che vogliono!)…cmq….un abbraccio!

dimmi cosa ne pensi, lascia un tuo commento!