Ecosostenibilità

Salva le api e portale a casa grazie a Beeing

photo credits instagram.com/savethebeesnation

Le api, sono animali importantissimi, evoluti e complessi e dai quali dipende la produzione agricola dell’intero Pianeta e quindi anche il nostro approvvigionamento alimentare. Assieme ad altri insetti, sono preziosi impollinatori e hanno un enorme rilevanza come bioindicatori ovvero, sono capaci di segnalare, a causa della loro scomparsa, uno stato malsano di aria, terra, suolo. Le cause della scomparsa di bioindicatori come api e lucciole sono, come vedremo, molteplici ma certamente, l’uso di pesticidi ed insetticidi come i neonicotinoidi o il famoso Fipronil, in parte vietati, sono alla base dell’avvelenamento dei suoli e delle acque. Cosa possiamo fare per tutelare le api e il Pianeta? scopriamolo insieme.

Con il progetto B-Box porti le api a casa tua

Chi come me, ha deciso di eliminare dalla sua vita ogni prodotto di derivazione animale e quindi ha scelto lo stile di vita vegan, non fa uso nè di miele nè di cera d’api. Decidere però di avvicinarsi al mondo delle api, può essere possibile anche per chi è vegan, in modo etico e consapevole, infatti puoi aiutare le api ed il Pianeta al di là del consumo di prodotti derivati osservandole e dando loro uno spazio sicuro dove vivere. Il progetto B-Box di Beeing mi ha incuriosito moltissimo e ho così deciso di saperne di più, chiedendo direttamente ai suoi creatori.

Beeing: quando semplificare significa diffondere

Gabriele Garavini e Roberto Pasi sono i fondatori di Beeing e i creatori di B-Box, progetto visto tra gli altri, all’ultima edizione di Seeds and chips e che ha ricevuto riconoscimenti da importanti organizzazioni come Volvo e National Geographic. Gabriele mi racconta del loro progetto innovativo, una startaap strettamente legata al mondo delle api e che permette di connettere chi vive in un ambiente urbano, al mondo naturale dell’apicoltura, semplificando di molto, l’intero processo di gestione di un’arnia.

photo credits beeing.it

Il progetto, unisice le competenze informatiche di Gabriele, alla grande passione per il mondo dell’apicoltura di Roberto, suo compagno di avventura. La loro Beeing infatti, ha messo a punto il sistema urbano di gestione di un’arnia davvero alla portata di tutti. Ma come è iniziato tutto? scopriamolo insieme!

La storia di B-Box

Tutto è nato nel 2017 quando il team,

…continua a leggere l’articolo completo su Patreon, become a Patron!

Fonti:

  • beeing.it
  • attivati.greenpeace.it/petizioni/salviamoleapi
  • parconord.milano.it/4982-le-api-hanno-bisogno-di-noi-mettiamoci-al-lavoro-per-loro/
  • Neonicotinoid-induced mortality risk for bees foraging on oilseed rape nectar persists despite EU moratorium https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0048969719353938?via%3Dihub
  • Neonicotinoids: despite EU moratorium, bees still at risk http://www.cnrs.fr/en/neonicotinoids-despite-eu-moratorium-bees-still-risk
  • Major Pesticides Are More Toxic to Human Cells Than Their Declared Active Principles https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3955666/
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Print Friendly, PDF & Email

2 thoughts on “Salva le api e portale a casa grazie a Beeing

  1. Abito in città ma avere delle arnie è un sogno irrealizzabile. Questo progetto sembra fatto per me, grazie, non lo conoscevo! utilissimo!

dimmi cosa ne pensi, lascia un tuo commento!