Carousel, Ecosostenibilità

Adotta un alveare con 3bee e tutela le api

L’interesse per il mondo delle api negli ultimi anni, grazie ad una rinnovata coscienza ecologica  e molto probabilmente, anche agli accadimenti mondiali, che stanno  travolgendo le nostre vite ed il mondo in cui viviamo, si sta facendo  sempre più forte e anche chi apparentemente non ha nulla a che fare con  questi meravigliosi insetti, si chiede come poterli tutelare. Il 20  maggio, giornata mondiale delle api ha ricordato a tutti, anche i meno sensibili, i pericoli di un mondo senza api.

Molte aziende, quindi, hanno colto questa nuova sensibilità ed hanno così sviluppato strategie per avvicinare il mondo degli apicoltori ai cittadini sensibili e curiosi. Dopo il progetto per portare un’arnia a casa propria grazie a Beeing, oggi vi voglio raccontare del progetto 3bee di tutela, monitoraggio e adozione di un alveare. Scopriamo insieme di cosa si tratta. 

Chi è 3bee e cosa fa per le api

3bee è una azienda che ha messo a punto un set di  sistemi di monitoraggio e diagnostica per le api. Hanno così fuso,  ingegneria elettronica e biologia per sviluppare un sistema di analisi degli alveari così da dare la possibilità agli apicoltori di intervenire in modo repentino in caso di problemi. 

L’azienda 3bee, fondata nel 2016 da Niccolò Calandri e Riccardo Balzaretti, oggi ha creato una rete di 10.000 apicoltori in tutta Italia grazie a 1000 dispositivi attivi negli alveari.

IL progetto Adotta un alveare con 3bee

Armando di 3bee mi racconta del loro progetto “Adotta un alveare“: 

Gli apicoltori sono veri eroi moderni, curano e proteggono le  api, esse sonocapaci di produrre oltre il 50% del cibo che ciascuno di  noi trova sulla propria tavola ecco perchè, tanto per fare un esempio, è  tanto importante preservare la biodiversità e tutelare le api”.

In effetti tutti sappiamo lo stato di pericolo nel quale versano le comunità di api in tutto il mondo  e non solo loro, pensiamo anche ai pipistrelli ad esempio!): pesticidi, diserbanti, fertilizzanti chimici ma anche perdita della biodiversità, monocoltura e naturalmente global warming, solo alcuni dei pericoli per questi meravigliosi e preziosi insetti.

Ecco perchè è importante sapere che è possibile fare orticoltura in modo sostenibile, grazie a macerati naturali, o sostanze che arricchiscano il terreno in modo naturale o ancora facendoci aiutare da insetti utili e preziosi come la mosca soldato nera.

3Bee ha così dotato i suoi apicoltori di sistemi di monitoraggio che  non disturbano le api ma che permettono di ricevere un feedback in tempo  reale sullo stato di salute delle api dell’alveare.

Come funziona il sistema di “Adotta un alveare”

photo credits 3bee.it

Scegli l’apicoltore che preferisci, scegli se adottare un alveare  senza fornitura di miele, come ho fatto io, o se invece preferisci  riceverlo a casa.

Quindi scegli il tuo alveare e il quantitativo di miele che riceverai  a fine stagione: ecco fatto, semplicemente dal tuo profilo potrai  monitorare  la crescita dell’alveare.

Naturalmente apprezzo molto il progetto di tutela che va di pari  passo con chi per forza di cose è più sensibile al problema ovvero gli  apicoltori ma da vegan non posso che chiedere di tutelare senza  sfruttare, ecco perchè ho deciso di adottare un alveare senza ottenere  miele in cambio. Un gesto piccolo ma che mi permette di contribuire,  assieme alle scelte che ognuno di noi compie, per assicurare una maggior  tutela alle api.

L’alvere che ho adottato con 3bee: “Scopri le api”

L’adozione con “Scopri le api” permette a chiunque  di supportare gli apicoltori e le api e di monitorare, naturalmente per  piacere, l’andamento di alcuni parametri interni all’alveare adottato  senza richiesta di miele alcuna.

Dico “per piacere” perchè, ovviamente, il sistema di monitoraggio sviluppato da 3bee è stato sviluppato per permettere agli apicoltori di tutelare lo stato di salute degli alveari  e di intervenire così il meno possibile e solo qualora vi fossero delle  criticità ma noi, come osservatori, possiamo certamente imparare di più  sull’etologia di questi animali.

Se volete leggere un po’ di api, vi consiglio: 

  • “La mente dell’ape” di Giorgio Celli
  • “La scomparsa delle api” di Sylvie coyaud.

Imparerete che, questi insetti piccoli e laboriosi, sono decisamente più complessi, specializzati e soprattutto importanti di quanto abbiate mai pensato!

Il 21 maggio io ho adottato con 3bee l’alveare Riva, e voi cosa aspettate ad adottare il vostro alveare?

Leggi tutti gli articoli su Patreon, become a Patron!

Rimani sempre aggiornato!

Per rimanere aggiornato su tutte le news su slow living, sostenibilità e scelta vegan, iscriviti alla newsletter di equoecoevegan.it! Inserisci l’indirizzo e-mail qui sotto e clicca su “Iscriviti”!
Riceverai comodamente nella tua e-mail le notizie di Equo, eco e vegan appena pubblicate! Ricorda il servizio è gratis e ti puoi disiscrivere in qualsiasi momento tu lo desideri. A presto su Equo, eco e vegan!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Print Friendly, PDF & Email

dimmi cosa ne pensi, lascia un tuo commento!