Home » DIY, Natura, Tutorial ecocosmesi » DIY: macerato idroglicerico

DIY: macerato idroglicerico

Ve l’avevo detto che mi sarei buttata sulla sperimentazione cosmetica casalinga o no?

macerati di calendula e di salvia prima del filtraggio

…beh, dopo i semplicissimi dentifricio in polvere, gli oleoliti corpo ed il deodorante ecocompatibile ho sperimentato con ottimi risultati la crema all’ossido di zinco contro infiammazioni ed irritazioni di ogni genere, il macerato idroglicerico (perfetto se aggiunto in creme corpo o viso!) fatto in casa, la crema all’arnica per dolori articolari e contusioni…ebbene…io stravedo per tutto questo!

… innanzitutto lasciatemi dire che in rete ho trovato tutto ciò di cui avevo bisogno, dalla teoria agli ingredienti…

Partirò col raccontarvi come ho fatto la ricetta più facile di tutte: il macerato idroglicerico, ossia un macerato di fiori o erbe con acqua e glicerina che però dato che è senza conservanti è molto sensibile all’inquinamento microbico perciò assicuratevi di utilizzarlo velocemente e di tenerlo in frigo.

Cosa dovete fare?
innanzitutto chiedervi a cosa vi servirà in modo da determinare la tipologia di pianta o fiore da usare…quindi poniamo come nel mio caso io desideri un estratto per un detergente intimo e quindi delicato, lenitivo userò ad esempio la camomilla…(ma potrebbe essere edera, rosmarino, malva, ortica, calendula, salvia …)
Ciò di cui avrete bisogno per prepararne 50ml sarà:

-capolini di camomilla biologica 5gr
-acqua demineralizzata (o meglio ancora idrolato di camomilla) 45ml
-glicerina vegetale 5 ml

Quel che dovrete fare sarà semplicemente, in un contenitore di vetro pulito e sterilizzato con dell’alcool (io ho usato quello dello shoyu leggermente scuro e perfettamente a chiusura ermetica!), mescolare con cura l’acqua e la glicerina quindi una volta pesata la quantità di camomilla versarla nel contenitore contenente acqua e glicerina quindi agitare e lasciare a riposo per una notte chiudendo per bene il contenitore ed avvolgendolo con carta di alluminio così da non far passare la luce; il giorno dopo filtrare dapprima con un colino quindi usando una garza sterile posta sopra un imbuto a questo punto potrete porre il vostro estratto in un contenitore sigillato e pulito in frigo…eccolo pronto all’uso!

cosa potete farci? un detergente intimo alla camomilla oppure un detergente viso addolcente, una crema corpo o una crema notte per il viso…a breve tutorial! 🙂

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Print Friendly

5 Responses to DIY: macerato idroglicerico

  1. Ho un pensierino per te. Passa a ritirarlo. http://cecrisicecrisi.blogspot.com/2012/03/beccati-sto-premio.html

  2. ma basta una notte sola?
    per gli oliolti ci vogliono 40 giorni…cavoli, allora quasi quasi mi butto a fare anche questi! :0)

    Grazie grazie!!

  3. @Topogina…ehm…meglio tardi che mai, no?:)grazie mille per il premio!un abbraccio!
    @Dany eh sì ma gli oleoliti sono proprio un’altra cosa!;)dai provaci e tienimi aggiornata! a presto!

  4. Ciao!
    Grazie mille per questa “guida”!
    Però volevo chiederti…cosa intendi esattamente per “utilizzarlo velocemente”?
    Perchè vorrei cimentarmi, magari facendone proprio poco, ma vorrei sapere quanto tempo posso conservarlo in frigorifero senza aggiungere conservanti&co!
    Grazie 🙂

Rispondi