Slowliving

Cura Italia: condivisione e semplicità per superare la crisi Coronavirus

photo credits tumblr.com

Ognuno di noi ha capacità e competenze, tecniche e pratiche, in particolari ambiti: riflettiamoci, c’è chi per passione o professione, si occupa di economia, chi di arte (a tutti i livelli), chi di creazione o realizzazione.

In un momento come questo, di pronfonda crisi, la vera cura per la nostra Italia, concetto profetico ben chiarito nel nuovo Decreto del Governo, può essere quella di condividere? noi crediamo di sì.

Ecco perchè la formula per aiutarci a superare la crisi Coronavirus può essere quella di riscoprire, passo dopo passo, l’importanza del senso di comunità.

Condividere e creare valore in tempo di crisi da Coronavirus

Parliamo quindi di questo momento senza timore: siamo in profonda crisi, innanzitutto sanitaria, quindi economica e umana. D’improvviso, come una doccia fredda, ciascuno di noi, ad ogni livello e ciascuno con i propri tempi, si è accorto di come tutto stesse precipitando e come, un nemico apparentemente lontano ed estraneo da noi, si insinuasse rapidamente nella nostra vita.

Vi scrivo dalla provincia di Bergamo in cui, gli effetti devastanti, si stanno vedendo in ogni tg in onda. Come fare a reggere tutto questo? come fare per rendersi utili, soprattutto in un momento come questo?

La prima risposta non può essere altro che rimanere a casa. Sembra banale ma non lo è, lo sappiamo bene: il Presidente del Consiglio ce lo ha detto chiaramente, il Ministero della Salute ce lo ha ribadito e anche l’intera comunità scientifica illuminata ce lo continua a ribadire da mesi.

Al momento non esiste cura, l’unica cura contro questo virus è contenere la diffusione. Rimanere a casa è l’unica cosa veramente irrinunciabile che non possiamo esimerci dal fare, eticamente e legalmente.

Chiarito il primo punto essenziale: come non impazzire in casa, sopraffatti dalle notizie in costante aggiornamento o peggio dalle fake news che ancora oggi, dopo settimane di avvertimenti, vengono costantemente diffuse? ricordandoci i nostri valori.

Come far tesoro del valore del tempo che ci è stato donato

Sembra un pensiero banale, ma prima della condivisione funzionale, è ancora più importante fare richiamo, nel nostro cuore, dei nostri valori e delle nostre capacità, ovvero: cosa sappiamo fare? cosa amiamo fare? cosa ci dà gioia?

Ognuno di noi è in grado di donare qualcosa, pensiamo cosa possediamo e ora chiediamoci come poterlo condividere con gli altri.

Ma facciamo molta attenzione, per farlo dobbiamo essere supportati dalla nostra esperienza senza improvvisazioni!

Ecco allora 5 regole fondamentali a cui affidarci, per chiarire dentro noi stessi, esattamente cosa fare in questo momento, dando valore a noi e donando agli altri:

  1. riposiamo;
  2. facciamo ciò che abbiamo procrastinato durante le settimane passate e riprendiamo in mano l’organizzazione della nostra vita;
  3. abbandoniamo i social network, usandoli come facciamo solitamente con parsimonia;
  4. affidiamoci solo ai canali ufficiali per avere informazioni dettagliate e reali mantenendoci lucidi;
  5. approfondiamo le nostre conoscienze: studiamo, riprendiamo in mano i nostri desideri, ricominciando a sognare.

Il punto 5, ci permette infatti di realizzare una vera pianificazione della nostra vita: questo momento di crisi deve regalarci qualcosa, e se questo qualcosa, fosse la possibilità di usare ciò che sappiamo fare, mettendolo a disposizione degli altri? Tu cosa sai fare e come pensi di poterlo condividerlo con gli altri?

Segui il canale Telegram di Equo, eco e vegan: Green living made easy!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Print Friendly, PDF & Email

dimmi cosa ne pensi, lascia un tuo commento!