Carousel, Ecosostenibilità

Guppyfriend: il sacchetto per lavatrice che riduce le microplastiche

• photo credits en.guppyfriend.com •

Le microplastiche, sono generalmente definite come particelle di plastica che misurano meno di 5 mm, includendo quindi, in questa definizione, anche le nanoplastiche che sono particelle ancora più piccole, inferiori a 100 nanometri.

Ad ogni lavaggio, moltissime fibre di plastica, secondo numerosi studi, tra cui quello condotto da Mark Browne ed il suo team nel 2011 della School of Biology & Environmental Science e dall’University College di Dublino, ne vengono rilasciate moltissime. Un singolo capo infatti può produrre oltre 1900 fibre di scarto a lavaggio. Questo ci permette quindi di comprendere facilmente quanto sia grande la percentuale di microplastiche presenti nell’ambiente marino che deriva in modo diretto dalle acque reflue che provengono dalle nostre lavatrici dopo aver lavato abiti fatti in tessuti sintetici, i primi responsabili del rilascio di queste plastiche.

photo credits guppyfriend.com

Il modo più semplice sarebbe eliminare i tessuti sintetici dalle nostre vite, certo, ma se già li possediamo? dovremmo forse gettarli? e se non mettiamo lana in inverno, non è forse il pile, magari realizzato da materiale PET 100% riciclato, il nostro miglior amico?

Ecco allora che dobbiamo trovare un modo per ovviare a questo enorme impatto ambientale. Esiste un sistema semplice per eliminare le microplastiche provenienti dai lavaggi dei nostri capi in viscosa, poliammide, poliestere ed elastane, ovvero scegliere di lavare la propria biancheria sintetica in sacchetti brevettati che non permettono il rilascio di queste microplastiche nell’acqua durante il lavaggio e quindi in ultima analisi nei mari e negli oceani.

Che cos’è e come si usa Guppyfriend?

Ho così sperimentato dei sacchetti realizzati proprio a questo scopo. Costano circa 30 euro l’uno, ne ho acquistati 2 ed ho iniziato a ridurre le microplastiche ad ogni mio lavaggio in lavatrice.

Il prodotto si chiama Guppyfriend, è made in UK e riduce lo spargimento di microplastiche, al contempo proteggendo i vestiti. È facilmente reperibile on line (l’ho trovato sullo shop ufficiale di Guppyfriend, link in fondo all’articolo) ed il mio consiglio è di acquistarne almeno un paio in modo da utilizzare sempre la lavatrice a pieno carico.

Usare Guppyfriend è semplicissimo:

  1. Mettete i vostri capi nel sacchetto in modo che non siano compressi;
  2. chiudete il sacchetto;
  3. ponete il sacchetto in lavatrice (tutti i lavaggi e tutte le temperature andranno bene);
  4. ponete il detersivo (meglio se liquido);
  5. al termine, togliete i capi dal sacchetto.
  6. Quando ci saranno microfibre, svuotatele gettandole nel bidone dei rifiuti e procedete a far asciugare il sacchetto.

È a tutti gli effetti una borsa che filtra le microfibre, è in un tessuto autopulente: è sufficiente svuotarlo a fine uso nel bidone dei rifiuti.

Vi accorgerete in fretta quanto davvero sia utile e quanto è possibile con pochissimo non inquinare!

Tessuti tecnici e sportivi: perfetto per lavarli senza rilascio di microplastiche

Chi è uno sportivo sa quanto i materiali tecnici e sportivi siano utili, oggi poi spesso sono anche realizzati completamente da PET riciclato ma allo stesso tempo è necessario usare la testa quando li laviamo.

Guppyfriend infatti è stato anche scelto da diversi marchi tra cui Patagonia ed inserito nello Store del brand da diverso tempo. Io stessa mi sono accorta usandolo che effettivamente, è molto efficace nel lavaggio di pile e capi in microfibra perchè permette di non rilasciare nell’acqua fibre e microplastiche, rimane davvero tutto nel sacchetto.

photo credits patagonia.com

E voi ne avevate sentito parlare? lo proverete? raccontatemelo nei commenti!

A presto,

Fonti:

  • https://en.guppyfriend.com/
  • https://eu.patagonia.com/it/it/product/guppyfriend-washing-bag/E0233.html
  • https://www.iucn.org/news/secretariat/201702/invisible-plastic-particles-textiles-and-tyres-major-source-ocean-pollution-%E2%80%93-iucn-study
  • https://www.plasticsoupfoundation.org/wp-content/uploads/2015/03/Browne_2011-EST-Accumulation_of_microplastics-worldwide-sources-sinks.pdf
  • http://www.fao.org/3/a-i7677e.pdf
Rimani sempre aggiornato!

Per rimanere aggiornato su tutte le news su slow living, sostenibilità e scelta vegan, iscriviti alla newsletter di equoecoevegan.it! Inserisci l’indirizzo e-mail qui sotto e clicca su “Iscriviti”!
Riceverai comodamente nella tua e-mail le notizie di Equo, eco e vegan appena pubblicate! Ricorda il servizio è gratis e ti puoi disiscrivere in qualsiasi momento tu lo desideri. A presto su Equo, eco e vegan!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Print Friendly, PDF & Email

dimmi cosa ne pensi, lascia un tuo commento!