Autoproduzione, DIY, Natura, Tutorial compost, Tutorial Orto

I lavori dell’orto (su balcone) di marzo

Fiorellini blu “occhi della Madonna” – Photo credit google.it

I primi fiorellini piccini piccini azzurri anche detti “occhi della Madonnina”spuntati nei parchi cittadini ci hanno ricordato che la primavera é proprio alle porte e, come se non bastasse, il timido sole che é spuntato dalle nuvole in cielo ha rallegrato le nostre giornate…quindi…come non tirar fuori carta e penna iniziando a progettare un nuovo orto (su balcone, nel mio caso!), tante nuove piante e fiori che cresceranno felici rendendo le nostre pratiche di autoproduzione e di coltivazione non solo genuine ma anche meravigliosamente gioiose!?

Ho preso la mia scatola dei semini che negli anni si è arricchita grazie a scambi, baratti, regali, acquisti, corrispondenze…e pian pianino ho separato i semini dei fiori da quelli delle orticole, delle aromatiche e delle piante officinali.

Poi ho preso il mio bel “Quaderno dell’orto” realizzato rilegando insieme vecchi fogli di agende di anni passati ancora intonsi e ho stilato una lista dei lavori da fare nell’orto in marzo…

fasi lunari – Photo credit google.it

Siamo nell’ultimo quarto, in luna calante fino all’ 11 quando ci sarà la luna nuova, siamo a ridosso della primavera, é quindi il momento perfetto per preparare il terreno nei vasi dove semineremo le nostre piante, per rinvasare i ciclamini e le piante di fragole, raccogliere il compost ormai maturo dalla compostiera che andrà a nutrire tutte le nuove piantine e le piante a ridosso del loro periodo vegetativo quali l’ulivo, la vite, il glicine, il ciclamino appunto, l’edera, il gelsomino e la mia meravigliosa passiflora …ma ancora…dovrò potare il mio piccolo alberello di melograno, i gelsomini e l’edera e dovrò preparare i 3 sacchi di juta nel quale coltivare patate, zenzero e topinambur.

Vasetti riciclati ecologici – Photo credit Pinterest.com

Per quel che riguarda le mie semine in semenzaio ho deciso che seminerò, usando i rotoli di cartone della cartaigienica (e MAI e poi MAI i malefici vasetti in torba!!!),basilico (di quello a foglia grande e profumatissimo!), la rucola (che adoro sulla pizza, nelle torte salate e nel ripieno dei miei vegravioli), tutte le misicanze e lattughe da taglio ed i radicchi di questo mondo (che adoro mixare e mangiare così senza alcun condimento!), piante aromatiche come il timo ed infine peperoni, melanzane, cetrioli ed anguria nana (semini scambiati con un amico!)

Rosa damascena tavola botanica – Photo credit Google.it

Invece per quel che riguarda la semina direttamente “in vaso” seminerò…carote (ho trovato dei semi di una qualità baby che sono piccole e dolci, perfette da coltivare su balcone!), prezzemolo…tanto tanto prezzemolo (che metto praticamente ovunque!), i ravanelli, la valeriana, la calendula (da cui voglio farne un buonissimo oleolito lenitivo e disinfiammante) e la viola mammola (semini regalati da una cara amica!) di cui voglio raccoglierne i fiori da mettere nelle insalate (non vedo l’ora!)…ah…e dimenticavo…la luffa!!! 🙂

Ora mi resta solo da trovare semi di borragine, di erba cipollina, di pomodoro ciliegino e di girasole ed acquistare la mia primissima Rosa damascena con cui voglio fare la mia prima acqua di rose handmade!

e voi? cosa coltiverete sul vostro balcone?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Print Friendly, PDF & Email

dimmi cosa ne pensi, lascia un tuo commento!