Alimentazione, Autoproduzione, collaborazioni, Cucina Veg, Oggetti utili, Ricette Vegan, Salute

Un concentrato di salute con gli estratti di frutta e verdura

Il periodo dell’anno in cui sembra che le nostre dispense, i nostri frigoriferi e per chi è più fortunato da possederne uno, gli orti, classici o da balcone che siano, si riempiano come per magia di frutta e verdura coloratissima non può che essere decretato all’unanimità in questo periodo esatto.

Dal mese di maggio sino a tutto settembre, la natura ci regala la frutta più golosa e la verdura più versatile. Aggiungiamo, alle solite insalate o paste fredde, anche qualcosa di nuovo nel nostro menù estivo, lasciamoci sorprendere da una nuova modalità di integrazione vitaminica, di sali minerali e micronutrienti importanti per la nostra salute ed infine stupiamoci gustando cocktails sorprendenti e freschissimi, zuppe, gelati e budini inaspettati. Come? Grazie agli estratti di frutta e verdura naturalmente.

estrattore dettaglio
Photo credit Carmela Kia Giambrone

Ormai gli estrattori, che campeggiavano solo in bar chic delle metropoli più fusion, sono, con discreta furbizia, migrati nelle nostre case, regnando in cucina con fierezza e prepotenza. Grazie alla loro presenza, il desiderio di stare bene nutrendosi in maniera sana e completamente naturale ha pervaso quasi inconsapevolmente chiunque abbia la fortuna di possederne uno.

Gli estratti sono, a tutti gli effetti, concentrati di salute perché grazie alla lentissima velocità con la quale le lame, o per meglio dire la coclea che lama non è, dell’estrattore girano, permette l’estrazione della parte acquosa e ricca di nutrienti senza alcun riscaldamento ed alcuna dispersione ed ossidazione. I pro, quindi, di scegliere un estratto piuttosto che un frullato o una centrifuga sono poter avere in un unico bicchiere il valore nutrizionale di un intero cesto di frutta e verdura, vivo e fresco. Di contro, andremo a perdere per intero o quasi la fibra che rimarrà come prodotto di scarto del processo di estrazione. Ma niente paura, sarà nostra cura trasformare proprio questo scarto in risorsa, grazie alla creazione di crackers e polveri coloratissime ed aromatizzanti.

Mettiamola così, togliamoci dalla testa di nutrirci di soli estratti: essi sono degli ottimi complici di di salute, bellezza e gusto ma non hanno certo la presunzione di sostituire (e non devono farlo) per intero un’alimentazione sana, varia e corretta.

Detto questo, per la prima volta sperimenterete il vero sapore della frutta e della verdura in tutta la loro potenza, colori mai visti prima e profumi davvero inaspettati.

Sono più di sei mesi, dal periodo natalizio per l’esattezza, che nella mia vita è entrato un estrattore e non potrei più immaginare la mia vita senza. Unire nella stessa preparazione cavolo nero, barbabietola cruda, sedano, radice di zenzero fresco, lamponi e ciliegie d’improvviso non mi sembra più azzardato ed inusuale. Preparare cocktails per gli amici durante un aperitivo estivo a base di succo estratto di carota, finocchi, peperoni e rapanelli con una spruzzata di latte di mandorla ed un tocco di radice di curcuma fresca e menta, non pare più essere scelta inaspettata. Mojito e Bloody Mary tremate, l’estrattore vi darà vita difficile!

Menta, lime, pomodoro, peperone assieme nati in un estratto appena preparato creano un bouquet meraviglioso, sano e pura poesia oltre che per il palato anche per la vista.

Ma non solo, il miglior gazpacho che io abbia mai preparato e mangiato, lo devo proprio all’estrattore o il miglior gelato di fragole, melone e cetriolo o ancora le mie versioni tutte naturali di creme spalmabili alla frutta e verdura e perchè condimenti per insalate e carpacci vegetali.

Ma ancora, dopo l’integrazione naturale, la preparazione di zuppe, gelati e cocktails, l’estrattore permette anche di prepare un’infinità di soluzioni alle quali solo la vostra fantasia e la vostra personale voglia di sperimentazione in cucina può dare il vero limite.

Mille e una possibilità tutte da gustare

carota particolare
Photo credit Carmela Kia Giambrone

Moltissime sono le preparazioni che potrete osare grazie soltanto ad un estrattore di frutta e verdura e soffermarsi a gustarne il loro valore solo dal bordo di un ampio bicchiere sarebbe davvero un peccato.

Ecco qui qualche ricetta, tra le mie preferite, per iniziare a far pratica tanto con l’estrattore di casa quanto per testare il grado di sperimentazione del vostro gusto, ricordando sempre che la parola d’ordine è: “osare”!

Una breve lista di quello che in questi mesi ho scoperto essere il potenziale di questo fantastico elettrodomestico? Ebbene, con un estrattore potrete preparare:

    1. Integratori di vitamine ed elementi preziosi per la salute puri
    2. Zuppe, gazpacho e chi più ne ha più ne metta
    3. Condimenti per insalate, paste fredde e carpacci veg
    4. Gelati colorati e naturali
    5. Creme spalmabili di frutta e verdura, salate e dolci
    6. Cocktails.

Infine, al punto 7. lo scarto, che come sempre non è davvero scarto se non vogliamo che lo sia: possiamo ottenere crackers e polveri aromatizzanti a tutta fibra!

Estratti di Frutta e Verdura: le ricette e i benefici per il nostro corpo

Integratore di vitamine, sali minerali e natura: tutto in un bicchiere

zucchine detox
Photo credit Carmela Kia Giambrone

Ricaricate il vostro corpo di clorofilla con fortissimo effetto alcalinizzante, disintossicatevi e riempitevi di fitonutrienti. La prima ricetta che vi consiglio di provare è certamente questa:

  • 1 parte di cavolo nero
  • 1 parte di barbabietola
  • 1 parte di ciliegie
  • ½ di parte di sedano
  • ½ di parte di  limone non trattato

Mixate ogni componente in un’unica soluzione ed abbiate cura di bere il tutto non appena preparato. Quest’ estratto, oltre che dolcissimo e davvero gustoso, vi aiuterà ad eliminare tossine, far lavorare il fegato e le ghiandole surrenali aiutandovi nell’eliminazione dell’acido urico. Vi sentirete forti e purificati. Naturalmente potrete variare le quantità di uno o di più ingredienti a seconda del vostro personale gusto ma ricordate che la prima regola per un estratto perfetto è unire frutta e verdura nello stesso bicchiere per apportare maggiori nutrienti possibili all’intero organismo. Fatevi guidare dai colori, più sono vari migliore sarà il risultato.

Per fare scorta di nutrienti utili alla nostra pelle create invece questo mix:

  • 1 parte di spinaci
  • 1 parte di broccoli
  • 1 parte di finocchi
  • 1 parte di mele
  • 1 parte di carote
  • 1 parte di cetrioli
  • ¼ di parte di zenzero fresco

Ed avrete una pelle luminosa e pronta a ricevere i raggi estivi brillando come non mai.

Zuppe & gazpacho che fanno bene alla salute

Il classico gazpacho? Niente di più facile se preparato crudo con l’estrattore.

…continua a leggere il mio articolo su Il Giornale del Cibo

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Print Friendly, PDF & Email

dimmi cosa ne pensi, lascia un tuo commento!