Ecosostenibilità

Come riciclare l’olio di frittura esausto: buone norme di ecologia quotidiana

Le regole per una perfetta frittura?
Soltanto 3:

  1. utilizzare ottimo e abbondante olio vegetale;
  2. friggere solo quando la temperatura dell’olio è perfetta;
  3. non versare dallo scarico del lavandino l’olio esausto post frittura.

In effetti sembra banale ma ancora poche famiglie sono consapevoli di quanto sia inquinante l’olio di frittura se gettato giù dallo scarico tanto che ancora in troppi ancora lo fanno.

L’attuale normativa classifica l’olio esausto come rifiuto speciale e come tale va gestito da tutti noi: consapevolezza innanzitutto e poi ecco qualche consiglio utile su come gestire l’olio di frittura proveniente dalle nostre cucina in maniera corretta e rispettosa dell’ambiente.

Continua a leggere l’articolo su Patreon, become a Patron!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Print Friendly, PDF & Email

2 thoughts on “Come riciclare l’olio di frittura esausto: buone norme di ecologia quotidiana

    1. Ciao Angelica, grazie per i complimenti, sono felice che tu ritenga questi argomenti interessanti. Dimmi, conoscevi già i rischi ambientali legatia all’olio di frittura? applichi già dei metodi di riciclo? …a presto allora!

dimmi cosa ne pensi, lascia un tuo commento!