Tutorial ecocosmesi

Shampoo solido fai da te: ricette e usi

Abbandonare gli shampoo liquidi e più in generale i saponi liquidi (dopo averlo già fatto con i detersivi!), permette un enorme risparmio di plastica e in effetti anche di denaro.

In commercio, vista la rinnovata coscienza ecologica collettiva, sempre più spesso è possibile trovare alimenti sfusi e cosmetici ecologici (nella formulazione e nel packaging), ecco quindi che gli shampoo solidi, molto simili a dei piccoli saponi fatti in casa ma estremamente più delicati, hanno preso il sopravvento.

Come sempre si può anche scegliere l’autoproduzione, ossia tra shampoo solido già pronto e possibilità di realizzarlo in casa con le proprie mani, scegliere la seconda opzione.

Ecco quindi a tema cosmesi natuale pratica, 2 ricette di shampoo solidi da realizzare in casa facilmente.

Photo credits Carmela Giambrone

Naturalmente potrete conservarlo in barattoli di vetro riciclati, quelli delle marmellate andranno benissimo, magari apportando qualche foro sul coperchio, in modo che lo shampoo solido possa sempre asciugare per bene dopo ogni utilizzo oppure sostituendo al coperchio della retina fissata con un elastico come facciamo solitamente per fare i germogli in casa.

Photo credits Carmela Giambrone

2 ricette di shampoo solidi da fare in casa

Far da sè il proprio shampoo solido non solo è facile, ecologico ed economico ma, come spesso accade, anche molto divertente.

Ecco passo passo gli ingredienti da avere e gli step da seguire per ottenere il proprio shampoo solido, ecobio e vegan naturalmente.

Tensioattivi per lo shampoo solido

Lo SCI, un tensioattivo anionico delicato, è insolubile in olio e solubile in acqua ecco perchè va sempre sciolto molto bene a bagnomaria nella fase acquosa. Lo SCI si utilizza a diverse percentuali a seconda del prodotto che si desidera ottenere. Negli shampoo solidi viene consigliato un uso non superiore al 35%.

Il Sodium coco sulfate invece è tensioattivo decisamente più forte, anch’esso anionico, è derivato dall’olio di cocco. Nella preparazione degli shampo solidi esso può essere associato allo SCI nella preparazione. In tal caso si ottiene un prodotto decisamente più sgrassante.

Ecco 2 ricette per fare lo shampoo solido in casa, una contenente SCI e Shikakai (che avevamo già conosciuto parlando di polvere Amla e erbe ayurvediche utili per capelli belli e sani) e una ricetta di shampoo solido che prevede l’uso dello SCI combinato con il Sodium coco sulfate.

Shampoo solido purificante all’ortica, lavanda e tea tree

Photo credits Carmela Giambrone

Ingredienti:

  • 30 g di Sodium cocoyl isethionate (anche conosciuto con il nome SCI)
  • 10 g di burro di karitè
  • 20 g di acqua demineralizzata
  • 20 g polvere di ortica
  • 20 g di Shikakaï
  • 5 g di olio essenziale alla lavanda
  • 5 g di olio essenziale di tea tree

Procedimento:

  1. Sciogli a bagnomaria lo SCI in acqua.
  2. Mescola così da ottenere una consistenza liscia ed omogenea.
  3. Aggiungi l’ortica e lo Shikakai mescolando ad ogni aggiunta;
  4. spegni il fuoco e aggiungi il burro di karitè ammorbidito e l’olio essenziale, mescolando sempre molto bene.
  5. A questo punto prendi lo stampo in silicone che hai scelto per la realizzazione dei tuoi shampoo solidi e riempilo con la preparazione.
  6. Ricorda di ungere leggermente lo stampo in modo da facilitare poi quando dovrai sformare lo shampoo solido.
  7. Poni il tutto in frigorifero per circa 20 minuti.
  8. Sforma il tuo shampoo solido e fallo “stagionare” per 2 giorni prima di utilizzarlo. In questo modo di indurirà e si asciugherà.
  9. Metti il tuo shampoo solido in un porta saponetta di metallo e fai sì che sia sempre asciutto quando lo riponi.

Shampoo solido al geranio e camomilla (con Sodium coco sulfate)

Photo credits puravedaorganics.com

Ingredienti:

  • 47 g di Sodium cocoyl isethionate (anche conosciuto con il nome SCI)
  • 30 g di Sodium coco sulfate
  • 20 g di acqua demineralizzata
  • 2 g di olio essenziale di geranio
  • 1 g di olio essenziale di camomilla
  • 1 pizzico di colorante minerale rosa (ossido rosso oppure polvere di ibiscus) o giallo (curcuma)

Procedimento:

  1. Sciogli a bagnomaria lo SCI ed il Sodium coco solfato in acqua;
  2. mescola fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea.
  3. Togli dal fuoco ed aggiungi gli oli essenziali di geranio e camomilla e la polvere colorante scelta, mescolando ad ogni aggiunta.
  4. A questo punto sei pronto per porre il tuo shampoo solido nello stampo scelto.
  5. Riempi lo stampo con la preparazione, come sempre ungilo prima in modo da facilitare quando dovrai sformarlo.
  6. Fai raffreddare quindi poni in freezer per 20 e sforma.
  7. Fai stagionare 2 giorni in modo che il tuo shampoo solido asciughi per bene.
  8. Come sempre riponi il tuo shampoo solido in un porta saponetta e ricorda di tenerlo sempre asciutto dopo l’uso.

Visto quindi quanto è facile fare fa sè, con le proprie mani, in casa il proprio shampoo solido, in barretta? perchè non provarci subito allora!

Buona sperimentazione!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Print Friendly, PDF & Email

dimmi cosa ne pensi, lascia un tuo commento!