Carousel, Slowliving

Sostenibilità e km0: come sarà la nostra spesa

Photo credit Jenny Rollo from FreeImages

Questa fase della nostra vita ha modificato la gran parte della routine di acquisto di molti, se non tutti noi. Se durante il lockdown, fare la spesa era un gesto fondato sulla “scorta” di taluni prodotti piuttosto che di altri, molte sono state le persone che hanno scelto di fare la spesa online, tanto allora quanto oggi. Ecco allora che l’e-commerce ha avuto un’impennata come mai prima d’ora. Oggi, a lockdown passato, alcune abitudini sono divenute nuove routine, altre invece sono state abbandonate. Scopriamole insieme.

Made in Italy ed EcoSize: il carrello sostenibile

Tiendeo, agenzia di servizio per il retail, ha analizzato le tendenze di consumo legate al nostro futuro più prossimo in virtù di quanto appena accaduto: la spesa sarà più attenta al prezzo ma anche alla famosa ECO size. Addio agli acquisti compulsivi, ritorno in auge della classica lista della spesa, volta a programmare le compere in modo più pratico, efficace e utile.

I consumatori saranno poi attenti alla provenienza e alla qualità: la spesa sarà più legata al locale, km0 e improntate sul made in Italy che di fatto, sarà per i consumatori, un’arma utile per permettere di uscire dalla crisi il commercio e la nostra produzione locale. 

Infine, le promozioni, passeranno sempre di più mediante la forma digitale dicendo finalmente addio a carta e spreco.

Smartwoking: una nuova sfida per il retail

photo credits Carmela Kia Giambrone

Infine se lo smartworking, ha comportato un taglio di moltissimi spostamenti, ecco allora che la geografia dei consumi  si è di fatto modificata pesantemente e con essa i consumi nei negozi  fisici. Pare obbligata la decisione quindi di chi lavora nel retail,  essere in grado di comprendere quali saranno i cambiamenti necessari per rispondere a queste nuove esigenze, una vera e propria sfida per i commercianti ancora del tutto aperta!

Ciò che resta, è che i cardini della sostenibilità durante questo lockdown inaspettato ed il periodo ad esso legato, hanno confermato che scelte come coltivare un orto per i bisogni famigliari, autoprodurre ciò che serve ed avvicinarsi allo slowliving ed alla scelta vegan,  o scegliere acquisti dal contadino o con rete GAS, in fondo, sono tutte  scelte che possono aiutare non solo il Pianeta ma anche la nostra  routine ed economia quotidiana.<figure>

Photo credit Carmela Kia Giambrone

E la vostra spesa come è stata e come sarà nel futuro?

Fonti:

Leggi tutti gli articoli su Patreon, become a Patron!

Rimani sempre aggiornato!

Per rimanere aggiornato su tutte le news su slow living, sostenibilità e scelta vegan, iscriviti alla newsletter di equoecoevegan.it! Inserisci l’indirizzo e-mail qui sotto e clicca su “Iscriviti”!
Riceverai comodamente nella tua e-mail le notizie di Equo, eco e vegan appena pubblicate! Ricorda il servizio è gratis e ti puoi disiscrivere in qualsiasi momento tu lo desideri. A presto su Equo, eco e vegan!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Print Friendly, PDF & Email

dimmi cosa ne pensi, lascia un tuo commento!